Contenuto sponsorizzato

Tragedia in montagna, la trentina Giulia Tita precipita per oltre 150 metri e muore a soli 29 anni

L'alpinista è caduta dal sentiero per precipitare circa 150 metri più in basso. Purtroppo l'intervento dei soccorritori si è rivelato vano, la giovane è deceduta sul colpo per le gravi ferite

Pubblicato il - 15 agosto 2020 - 18:14

MOSO DI PASSIRIA. Un'altra tragedia in montagna, la seconda in questa giornata di Ferragosto. Incidente fatale per Giulia Tita, 29enne di Trento, che è precipitata  nella salita alla Cima delle Anime in val Passiria.

 

L'alpinista è caduta dal sentiero per precipitare circa 150 metri più in basso. Purtroppo l'intervento dei soccorritori si è rivelato vano, la giovane è deceduta sul colpo per le gravi ferite.

 

L'incidente è avvenuto intorno alle 13.30 di oggi, sabato 15 agosto, a quota 3.200 metri. Il tracciato che collega il rifugio Plan e la cima a 3.394 metri è un'impegnativa via di alta montagna al confine tra Alto Adige e Austria.

 

La 29enne di Trento è precipitata mentre tentava l'ascensione. Immediato l'intervento del soccorso alpino e subito è decollato il Pelikan 1.

 

I soccorritori hanno messo in sicurezza l'area e si sono portati sul posto, ma la caduta non ha lasciato purtroppo scampo a Giulia Tita. 

 

I rilievi e la ricostruzione dell'esatta dinamica dell'incidente è affidata ai carabinieri.

 

E' il secondo dramma che viene registrato oggi. Questa mattina un basejumper di 33anni è deceduto dopo essere precipitato a Piz da Lec a Corvara (Qui articolo). 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 dicembre - 19:37

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 278 positivi a fronte dell'analisi di 3.705 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,5%

02 dicembre - 18:25

Il presidente ha annunciato il nuovo documento che dal 3 dicembre cambia le cose e permette nuove libertà per i cittadini. Saltano tutte le restrizioni in più rispetto alla ''normale'' zona gialla. Ecco cosa cambia

02 dicembre - 12:43

L'Università di Trento ha ottenuto ulteriori riconoscimenti internazionali in due studi pubblicati dal Web science group e dalla Stanford University. Secondo queste ricerche, Francesca Demichelis e Nicola Segata rientrano nell'1% dei professori più citati al mondo, mentre altri 64 docenti dell'Ateneo trentino figurano tra il 2% degli studiosi e delle studiose più autorevoli della comunità scientifica mondiale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato