Contenuto sponsorizzato

Tragedia in montagna, mamma di due figli precipita dal sentiero e perde la vita

L'allarme era scattato ieri pomeriggio e in serata è stato trovato il corpo senza vita della donna

Pubblicato il - 24 giugno 2020 - 08:56

BOLZANO. Una gita con tutta la famiglia che si è trasformata in tragedia. E' successo in Valle Aurina dove una donna, madre di due figli, è morta precipitando dal sentiero.

 

L'allarme è scattato ieri pomeriggio. La donna, 40 anni, assieme ai figli e al marito, era diretta al lago di Grießbach assieme alla famiglia. Ad un certo punto, però, mentre i figli assieme al marito hanno deciso di interrompere la camminata, lei ha voluto proseguire ancora per un tratto .

 

Nel corso del pomeriggio i famigliari hanno provato a mettersi in contatto con la donna senza però mai ottenere alcuna risposta. Verso sera è stato quindi dato l'allarme e sono immediatamente iniziate le ricerche sia a terra che utilizzando l'elicottero dell'Aiut Alpin Dolomites.

 

In serata, purtroppo, è stato trovato il corpo della 40enne. La donna, secondo una prima ricostruzione sarebbe scivolata e precipitata dal sentiero. A nulla sono valsi i tentativi di soccorso.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 settembre - 19:33
Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.422 tamponi, 37 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 1,53%. Sono 14 i pazienti che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero, nessun si trova in terapia intensiva ma 3 cittadini si trovano in alta intensità. Sono 5.569 i guariti da inizio emergenza e 574 gli attuali positivi
30 settembre - 18:41

Sarà possibile prenotare un appuntamento (dal 2 ottobre anche online) dal proprio medico di famiglia, negli ambulatori o con la formula del drive through. Al via la campagna per vaccinare le fasce a rischio della popolazione, Apss: “La procedura è sicura inoltre chi è vaccinato evita di ammalarsi di influenza e semplifica la diagnosi della malattia da coronavirus

30 settembre - 18:18

La Provincia di Bolzano informa che gli istituti hanno adottato tutte le procedure previste e hanno seguito le indicazioni stabilite dall’Azienda sanitaria per garantire la tutela della salute degli studenti e del personale scolastico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato