Contenuto sponsorizzato

Trento punta ancora sulla mobilità sostenibile, saranno realizzate altre 10 stazioni di Bike Sharing

Andranno ad affiancare le altre 32 stazioni già attive. La parte dei lavori è prevista per l'autunno e il costo totale è di 80 mila euro

Pubblicato il - 01 marzo 2020 - 10:57

TRENTO. La città di Trento continua a puntare sulla mobilità sostenibile. L'amministrazione comunale, infatti, ha previsto il completamento di 10 stazioni di Bike Sharing nel territorio comunale, da affiancare alle attuali 32 attive, per un costo complessivo di 80 mila euro.

 

I lavori, che si stima possano iniziare in autunno, prevedono una collaborazione fra la Provincia Autonoma di Trento e il Comune di Trento. In particolare il Servizio opere stradali e ferroviarie della Pat contribuirà con l'acquisto e l'allestimento delle stazioni (colonnine) e delle biciclette, in parte a pedalata assistita e in parte a trazione muscolare.

 

Sarà invece a carico dell'Amministrazione comunale la messa a disposizione delle aree e la predisposizione dell'allaccio elettrico. A questo scopo sono previsti uno scavo di ridotte dimensioni, la posa della tubazione, l'installazione del quadro elettrico e della palina del contatore.

 

Il servizio di bike sharing consiste nel noleggio/prestito di biciclette pubbliche, a pedalata assistita, utilizzabili per spostamenti anche di brevissima durata. Gli utenti abbonati del trasporto pubblico provinciale che si spostano nel territorio comunale possono prelevare autonomamente, utilizzando la smart card nominativa, una delle 197 biciclette disponibili che, dopo uno o più utilizzi giornalieri, dovrà essere riposizionata nella stessa giornata in una delle stazioni a scelta all’interno dello stesso Comune di prelievo.

 

Le attuali postazioni sono localizzate in aree strategiche per la presenza di strutture con alto richiamo di utenza (stazioni, centro storico, servizi sanitari, uffici ed attività commerciali di Trento nord...) e in luoghi dove è possibile l'interscambio modale con il trasporto pubblico e privato (stazioni ferroviarie, fermate autobus, parcheggi).

 

Le nuove stazioni saranno disposte a Trento in via Asiago (c/o parcheggio stazione FS Villazzano), via Menguzzato (c/o intersezione viale Verona), via della Malpensada (c/o parcheggio studentato), via Gorizia (c/o intersezione piazza Vicenza), Largo Medaglie D'oro (c/o rotatoria ospedale S. Chiara), via Fersina (c/o BLM Group Arena) e via Perini (c/o intersezione via Mattioli); a Villazzano in via Valnigra (c/o parcheggio centro sportivo Villazzano), a Roncafort in via Caneppele (c/o parco pubblico) e a Mattarello in piazza Perini (c/o parcheggio pubblico).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 09:39

Attorno alle 9 una densa colonna di fumo si è alzata da una casa. Le fiamme hanno avvolto il tetto di un'abitazione a Verla di Giovo, in Val di Cembra. Sul luogo diversi corpi dei vigili del fuoco per domare l'incendio

20 ottobre - 09:09

A causa dell'auto incidentata, rimasta bloccata sulla carreggiata, lungo la strada statale 47 della Valsugana si sono formate lunghe code, i mezzi procedono a passo d’uomo. C’è anche un ferito trasportato in ambulanza all’ospedale

20 ottobre - 05:01

Il racconto dell’altra faccia della prima linea contro il coronavirus, la storia di Veronica Righi che si occupa di ricostruire i contatti stretti dei positivi: “Come assistenti sanitari siamo pochi in Italia, prima nessuno ci conosceva ma con la pandemia la gente inizia a capire cosa facciamo”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato