Contenuto sponsorizzato

Trento, si presenta in mutande e senza mascherina davanti alla Polizia. Sputi in faccia ad un agente costretto a profilassi per rischio covid

L'episodio è avvenuto sabato, tre giovani sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale. Un agente della polizia costretto a sottoporsi a misura di profilassi per il rischio di contagio

Pubblicato il - 03 novembre 2020 - 19:49

TRENTO. Si è presentato alla fermata dell'autobus davanti alla stazione dei treni a Trento con i pantaloni calati, in mutande e senza mascherina e all'arrivo degli agenti di polizia, aiutato da due amici, ha iniziato ad insultarli.

 

L'episodio è avvenuto sabato e sono tre i ragazzi finiti nei guai. Gli agenti, infatti, quando si sono portati sul posto, hanno invitato l'uomo di 31 anni, originario della Costa d'Avorio, a ricomporsi. Dal canto suo, però, invece di seguire l'invito ha insultato pesantemente e minacciato i poliziotti, in presenza di passanti e curiosi.

 

Anche i due amici in sua compagnia, un 22enne e un 25enne della provincia di Trento, invece di collaborare, lo hanno difeso rifiutandosi di farsi identificare, spintonando, offendendo ed opponendo resistenza anche nei confronti degli agenti di una volante della Questura nel frattempo intervenuta in aiuto dei loro colleghi.

 

L'interperanza dei tre è continuata anche negli uffici della Questura dove uno di loro, durante la procedura di identificazione, ha sputato addosso ad uno dei poliziotti della Polizia Ferroviaria, costretto poi a sottoporsi a misura di profilassi per il rischio di contagio. I giovani sono stati denunciati per resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 gennaio - 19:59

Il numero dei pazienti covid scende ancora e si posiziona a 260, ma la notizia incoraggiante sta anche nel forte calo dei decessi che oggi si fermano ad 1 solo caso avvenuto a Mori. Dei nuovi casi positivi, gli asintomatici sono 75 mentre i pauci sintomatici sono 96. Ci sono altri 19 casi di bambini e ragazzi in età scolare che hanno contratto il virus (le classi in quarantena ieri erano 24) e di questi 3 piccoli hanno meno di 5 anni. Gli ultra settantenni invece sono 30

22 gennaio - 18:49

Intervenuto nella conferenza stampa sulla situazione Covid in provincia, il direttore della Prevenzione dell'Apss Antonio Ferro spiega l'errore nella somministrazione a 12 operatori dell'ospedale di Rovereto di una soluzione fisiologica al posto dei vaccini. "Questo dimostra quanto siano importanti i controlli"

22 gennaio - 17:57

Sul fronte della campagna di vaccinazione,  sono stati somministrati 12.866 vaccini, di cui 3.281 ad ospiti di residenze per anziani. Si registrano 19 nuovi casi di bambini e ragazzi in età scolare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato