Contenuto sponsorizzato

Tutti in coda agli impianti da sci, le foto degli assembramenti travolgono di polemiche la Svizzera

L'episodio è avvenuto nell'ultimo fine settimana ed è stato sollevato da un quotidiano locale. Le foto sono immediatamente diventate virali sui social e sono nate numerose polemiche. Il Governo ha deciso di prendere dei provvedimenti 

Di GF - 07 dicembre 2020 - 08:44

TRENTO. Le immagini di una funivia affollata in piena pandemia stanno scatenando numerose polemiche in Svizzera.

 

Gli assembramenti, le cui foto stanno spopolando sui social, sono stati registrati alla stazione sciistica di Verbier, nel Canton Vallese.

 

Il caso è stato denunciato dal giornale locale e ha immediatamente messo in allerta anche il governo che si è subito impegnato a prendere dei provvedimenti.

 

Questi sarebbero arrivati, secondo quanto riferisce la stampa elvetica, con segnali a terra per il distanziamento e personale aggiuntivo per far rispettare le regole.

Non certamente un buon inizio per la Svizzera dopo la decisione, a differenza di altri Paesi, di aprire immediatamente gli impianti da sci.

 

Le immagini, nel primo weekend, hanno mostrato una situazione simile a quella che si poteva vedere nel marzo scorso come se nulla fosse successo.

 

Le foto degli assembramenti sono state condivise su Twitter e riportate sul sito del quotidiano locale Nouvelliste.ch. “Tre settimane dopo Zermatt – si legge – tocca a Verbier fare il giro dei social network con immagini di sciatori che non rispettano le distanze sanitarie”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 gennaio - 19:33

Sono 256 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 41 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 3 decessi. Sono 13 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

25 gennaio - 19:13

Il tribunale accoglie il ricorso della Filcams, Bassetti e Delai. "I diritti valgono per tutti i lavoratori, anche quelli più deboli. La Provincia, come ente appaltante, avrebbe dovuto pretenderlo: atteggiamento grave e inadeguato di piazza Dante"

25 gennaio - 17:12

E' uno dei ponti più importanti che ci sono al confine tra Lombardia e Trentino. Siamo tra Lodrone e Bagolino e da anni il consigliere Marini chiede risposte alla Pat: ''L’unica realtà tangibile è che il ponte nuovo, ultimato nel 2017 al prezzo di alcuni milioni di euro pubblici, non è mai stato aperto, mentre quello del 1906 che tiene in piedi praticamente tutto il traffico abbisogna di interventi urgenti perché ormai cade a pezzi''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato