Contenuto sponsorizzato

Ubriachi alla guida, fermata una ragazza di 26 anni con un tasso di alcol nel sangue che superava 4 volte il limite massimo

La giovane era appena uscita da una festa di compleanno e si stava recando in un locale. Nel sangue aveva un tasso alcolico quattro volte superiore il limite. Nei guai anche un uomo che aveva superato di ben 5 volte il limite di alcol in corpo

Pubblicato il - 14 gennaio 2020 - 18:47

TRENTO. Ancora guidatori ubriachi che decidono di mettersi alla guida dell'auto senza pensare di essere un pericolo non solo per loro stessi ma anche per gli altri.

 

Sono due i casi rilevati dagli agenti della polizia locale di Predazzo che hanno visto finire nei guai una ragazza di 26 anni e un uomo di circa 40 anni. In entrambi i casi sono state ritirate le patenti di guida per la violazione dell’art. 186 del codice della strada, con il sequestro di un’autovettura.

 

Il primo episodio è avvenuto alle ore 21 circa di domenica 12 gennaio ed ha riguardato una ragazza, conducente ventiseienne, residente in Valle di Fiemme, che, reduce da una festa privata di compleanno, si stava recando presso un locale pubblico per continuare la serata in allegria.

 

La medesima ha evidenziato un tasso alcolemico di 1,97 ed 1,88 grammi per litro, superando di quasi 4 volte il limite massimo consentito di 0,5 g/L. Il veicolo, appartenente alla conducente, è stato sequestrato ai fini della confisca.

 

Il secondo episodio si è verificato alle 15 circa di lunedì 13 gennaio, in località San Giovanni di Fassa quando è stato sottoposto ad alcoltest un conducente quarantenne residente in zona, che è risultato aver superato di ben oltre cinque volte il tasso consentito, con valori rispettivamente di 2,59 e 2,80 g/L. Il conducente proveniente dalla sua abitazione, si stava recando, nonostante il tasso alcolemico elevato, presso una vicina discarica di materiali.

 

In entrambi i casi, la pena prevede un’ammenda da euro 1.500 a euro 6.000 e l'arresto da sei mesi ad un anno, nonché la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a due anni. Nel secondo caso, poiché il veicolo non era di proprietà del conducente, non è stato effettuato il sequestro ma il raddoppio della durata di sospensione della patente di guida.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 06 agosto 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 agosto - 19:16

Sembravano due ordini del giorno semplici ed efficaci quelli presentati da Degasperi e Ghezzi eppure la maggioranza ha detto ''no'' ad entrambi. Nel primo caso (vista la riforma che prevede che le Apt raggiungano il 51% dei finanziamenti privati) si chiedeva che si assicurasse la massima chiarezza nell'utilizzo delle risorse pubbliche. Nel secondo che si facessero lavorare le maestranze trentine e si privilegiassero i paesaggi locali anziché quelle ''rubate'' all'estero. Purtroppo è andata male

06 agosto - 18:07

La storia raccontata da Alessandro, papà di Vittoria di 3 anni: "Sono rimasto davvero colpito da tutto l'aiuto che ci è arrivato. Ci eravamo già rassegnati e avevamo pensato di dire alla piccola che il coniglietto fosse partito per una vacanza al mare senza avvisarci, e che non sapevamo quando sarebbe tornato"

06 agosto - 17:45

Complessivamente il Trentino sale a  5.610 casi e resta a 470 decessi da inizio epidemia. Attenzione massima in Alto Adige, trovati 12 positivi nelle ultime 24 ore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato