Contenuto sponsorizzato

50 anni di Giro d’Italia, inaugurata ad Ala la mostra del fotografo Remo Mosna

Sabato 15 maggio è stata inaugurata nella cornice di Palazzo Taddei, ad Ala, la mostra “Panoramiche fotografiche dei 50 anni di Giro d’Italia” del fotografo trentino Remo Mosna, appassionato di sport, e in particolare di ciclismo. Il 26 maggio, infatti, ci sarà la tappa trentina del 104esimo Giro d’Italia, che, da Canazei, arriverà alla Sega di Ala. Il sindaco di Ala Claudio Soini: “Gli elementi sportivi sono il sale e il pepe della nostra crescita territoriale”

Pubblicato il - 15 maggio 2021 - 19:42

ALA. Palazzo Taddei rivestito di fotografie dedicate ai ciclisti che hanno affrontato il Giro d’Italia. È stata inaugurata stamattina, sabato 15 maggio, la mostra “Panoramiche fotografiche dei 50 anni di Giro d’Italia” del fotografo trentino Remo Mosna.

 

La presentazione avviene a pochi giorni di distanza dal 26 maggio, quando il 104esimo Giro d’Italia attraverserà il Trentino da Canazei a Sega di Ala, percorrendo la Val di Fassa, la Val di Fiemme, Cembra, Trento, Rovereto e l’altopiano di Brentonico. 193 chilometri con un’ascesa finale insolita per Corsa Rosa, ma già affrontata al Giro del Trentino 2013, che fu vinto da Vincenzo Nibali.

 

Remo Mosna ha cominciato la sua attività di fotografo oltre 50 anni fa. “Personalmente sportivo nell’animo – scrive sul suo sito web - ho dedicato molto tempo a immortalare le imprese dei grandi campioni trentini che rappresentano il Trentino e l’Italia nel mondo. Il Trentino, la mia terra, che con passione e divertimento ho cercato di raccontare. Il territorio, gli usi e costumi, lo sviluppo di questa nostra comunità montana e di valle”. Mosna ha immortalato, oltre alle competizioni ciclistiche, anche atleti, sciatori e giocatori di tamburello. Tra i ciclisti che ha fotografato ci sono anche Francesco Moser e Gilberto Simoni.

 

Il sindaco di Ala Claudio Soini ha ringraziato Mosna e il Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale della Provincia di Trento, che ha allestito la mostra, sottolineando che “gli elementi sportivi sono il sale e il pepe della nostra crescita territoriale”. Era presente all’inaugurazione anche il presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti. “Questa tappa – ha detto, riferendosi alla tappa trentina del Giro d’Italia – è stata pensata perché sia da ricordare. Come Trentino e bassa Vallagarina possiamo avere l’ambizione che la salita alla Sega di Ala possa diventare il Mortirolo o lo Zoncolan, cioè una tappa che si possa replicare. Gli esperti dicono, Cassani su tutti, che alla Sega di Ala probabilmente si deciderà il Giro d’Italia”.

 

Erano presenti all’inaugurazione di “Panoramiche fotografiche dei 50 anni del Giro d’Italia” anche la deputata della Repubblica italiana Vanessa Cattoi, il presidente dell’Apt Rovereto e Vallagarina Giulio Prosser, il presidente della Cassa Rurale Vallagarina Primo Vicentini, la presidente del Coni Trento Paola Mora, il parroco della Val dei Mocheni don Daniele Laghi, la presidente della Federazione ciclistica italiana Trento Giovanna Collanega, il campione di ciclismo Gilberto Simoni, il giovane atleta juniores Daniel Rocca e la funzionaria del Comune di Ala responsabile del settore attività culturali sport e turismo Chiara Bertolini.

 

Il numero uno dell'Apt Prosser si è detto entusiasta degli eventi che “ci stanno già facendo immergere nell’atmosfera del giro. Un’opportunità enorme per promuovere la Vallagarina. Abbiamo chiesto a gran voce – ha detto – che il Giro tornasse in Vallagarina. E’ stata creata una rete da tutto il territorio della Vallagarina per accogliere turisti e corridori. Siamo certi che il Giro porterà riscontri importanti. Con la corsa ci sarà la possibilità di far conoscere il territorio in tutto il mondo. Attraverso la diretta televisiva sapremo invogliare il telespettatore a venire in Vallagarina. Siamo pronti ad accogliere i visitatori perché la nostra valle è adatta al turismo del futuro”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 June - 20:30
Trovati 11 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 44 guarigioni. Sono 248 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
13 June - 20:04
Dopo una ricostruzione della disciplina vigente, la Pat riconduce la regola per le zone bianche al Dpcm secondo il quale il coefficiente [...]
Cronaca
13 June - 19:43
L'allerta è scattata all'altezza di Vadena lungo l'Autostrada del Brennero. Tempestivo l'arrivo dei vigili del fuoco di Egna ma l'auto è finita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato