Contenuto sponsorizzato

Avevano "imbandito" il tavolo del cenone con droghe di tutti i tipi, scappando alla vista dei carabinieri. Denunciati 5 giovani

Cinque giovani sono stati denunciati in Alta Badia per aver partecipato a un festino con diverse droghe in un locale tra Selva e Corvara. Alla vista dei carabinieri hanno dato vita a un vero e proprio show, tra fughe e tentativi fallimentari di nascondersi

Pubblicato il - 02 January 2021 - 13:19

ORTISEI. Avevano già consumato il cenone e iniziato a fare abbondante uso di droghe, i cinque gardenesi, tutti d'età compresa fra i 28 e i 34 anni, denunciati dai carabinieri delle compagnie di Brunico e Ortisei. I militari, impegnati nella notte di Capodanno in un'attività specifica di controllo per il rispetto della normativa anti-Covid, li hanno sorpresi attorno alle 2 di notte in un locale situato fra Corvara e Selva.

 

Giunti sul posto, i carabinieri notavano le luci accese e fermavano immediatamente un uomo che si aggirava attorno all'edificio. Identificato come il titolare dell'esercizio pubblico in questione, l'uomo era in palese stato d'alterazione psicomotoria, così come i suoi amici, fuggiti all'esterno non appena hanno visto l'arrivo dei militari.

 

Nella verifica all'interno del rifugio, i carabinieri si trovavano di fronte a un vero e proprio “banchetto” di stupefacenti. Oltre che con le portate della cena, infatti, il tavolo era “imbandito”con 4 grammi di cocaina, 22 di marijuana, 10 di hashish, 2 pasticche di ecstasy e 12 francobolli di Lsd.

 

Alla spicciolata, i protagonisti della festa si sono poi presentati. Le temperature molto basse hanno infatti spinto tre di loro che si erano allontanati nella neve a tornare per evitare l'assideramento, mentre un altro veniva trovato nascosto nella sauna. Il titolare, da parte sua, cercava invece di mettere il più possibile il bastone tra le ruote ai militari.

 

In stato psicofisico decisamente fuori controllo, si è prima denudato all'esterno per non far entrare i carabinieri, per poi fuggire sulle scale e annunciare di voler salire sul tetto per suicidarsi. Ma la scarsa coordinazione, d'altra parte, ha fatto il gioco degli uomini delle forze dell'ordine, che in men che non si dica lo hanno bloccato. Una volta calmato, l'uomo ha rifiutato l'intervento dei medici e in mattinata è stato “riconsegnato” alla famiglia.

 

Visti il quantitativo e la varietà degli stupefacenti trovati, i carabinieri hanno deciso quindi di perquisire le abitazioni di tutti e 5 i presenti, trovando e sequestrano altri 7 grammi di marijuana e un grammo di hashish, nonché diverse confezioni di medicinali a effetto stupefacente contenenti delorazepam (un tipo di benzodiazepina), privi della necessaria prescrizione medica.

 

Tutti i soggetti coinvolti sono stati infine denunciati per detenzione di sostanze stupefacenti e multati per aver violato le norme anti-Covid.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 settembre - 23:11
L'uomo è stato trovato ormai senza vita dai soccorritori dopo l'allarme lanciato dai familiari per un mancato rientro a casa. L'incidente è [...]
Cronaca
23 settembre - 19:36
Trovati 36 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 18 guarigioni. Sono 21 i pazienti in ospedale, di cui [...]
Cronaca
23 settembre - 19:02
Un minuto dopo il decollo da Folgaria si è verificato un guasto meccanico che ha determinato il distacco del portellone laterale destro. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato