Contenuto sponsorizzato

Bimba di 10 anni investita da un'auto, parla la mamma: ''Grazie ai soccorritori per la professionalità e per la sensibilità''

La mamma: "Nonostante la grande pressione sul sistema sanitario dovuto all'emergenza Covid, gli operatori sono stati puntuali e davvero professionali. Il Trentino è fortunato a potersi affidare a tutte queste unità, spesso ci dimentichiamo di queste persone che si spendono in prima persona"

Di L.A. - 21 April 2021 - 17:37

SPORMAGGIORE. "Ringrazio i soccorritori per la prontezza di intervento e per la grandissima sensibilità dimostrata verso mia figlia". Così Marina, la mamma della bimba di 10 anni investita da un'auto negli scorsi giorni. Sono fortunatamente buone le condizioni della piccola, anche se la prognosi è di 10 giorni a causa di botte e ferite riportate nell'incidente.

 

Sono stati, però, momenti di paura e di tensione con l'allerta è scattata nel pomeriggio di lunedì 19 aprile lungo la strada provinciale 421 che collega Cavedago e Spormaggiore (Qui articolo). "Un enorme grazie - dice la mamma - agli operatori dell'ambulanza e dell'elisoccorso per la grande professionalità e per la sensibilità. Non meno importante l'arrivo dei vigili del fuoco volontari di Spormaggiore che sono sempre pronti a intervenire".

 

L'intervento della macchina dei soccorsi è stato tempestivo e dopo le prime cure, la piccola è stata elitrasferita all'ospedale Santa Chiara di Trento. "Sono grata anche al personale del pronto soccorso e del reparto di pediatria, molto gentile e disponibile. Nonostante la grande pressione sul sistema sanitario dovuto all'emergenza Covid, gli operatori sono stati puntuali e davvero professionali. Il Trentino è fortunato a potersi affidare a tutte queste unità, spesso ci dimentichiamo di queste persone che si spendono in prima persona". 

 

La piccola ha cercato di attraversare appena uscita dalla propria abitazione alle porte del paese. Fortunatamente in questo caso l'auto non procedeva a velocità elevate, anche se quel tratto appare piuttosto pericoloso. "Ci vorrebbe un attraversamento pedonale o almeno il posizionamento di adeguata segnaletica per invitare gli automobilisti a frenare e prestare attenzione in quanto la strada attraversa proprio il paese", conclude la mamma.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 10 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
11 maggio - 06:01
Praticamente tutti i territori li hanno sviluppati. Dal Piemonte alla Sicilia, praticamente tutti i territori li hanno presentati come [...]
Cronaca
10 maggio - 21:33
Sono 875 le persone attualmente contagiate in Trentino. Sono 26 i territori con 1 persona attualmente positiva. Registrate 31 guarigioni dal [...]
Cronaca
11 maggio - 07:37
Lo schianto è avvenuto nella tarda serata sul territorio del comune di Sedico nel bellunese. La persona che si trovava alla guida è stata [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato