Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, dai magazzini della frutta alle filiali inutilizzate: ecco le strutture che la cooperazione mette a disposizione per la vaccinazione

La rete delle imprese cooperative è presente in tutto il territorio e ha disponibilità di spazi di varie dimensioni: dai grandi parcheggi esterni ad alcune sedi in cui sarebbe possibile montare drive-through fino ad uffici e filiali attualmente non utilizzati e quindi attrezzabili come ambulatori

Pubblicato il - 12 marzo 2021 - 12:25

TRENTO. Dai magazzini della frutta come possibili drive-through alle filiali non utilizzate e che possono diventare degli ambulatori.

 

Davanti ad una previsione di accelerazione della campagna per le vaccinazioni ognuno sta cercando di fare la propria parte. In Trentino, nelle ultime ore, è la Cooperazione Trentina che ha deciso di mettere a disposizione alcuni propri siti per le vaccinazioni.

 

L'offerta di questa presenza capillare sul territorio è stata fatta alla Giunta provinciale affinché vi sia una buona riuscita della campagna vaccinale in Trentino. La rete delle imprese cooperative è presente in tutto il territorio e ha disponibilità di spazi di varie dimensioni: dai grandi parcheggi esterni ad alcune sedi in cui sarebbe possibile montare drive-through fino ad uffici e filiali attualmente non utilizzati e quindi attrezzabili come ambulatori.

 

Si pensi ai magazzini dedicati alla raccolta della frutta, presenti nei principali paesi di tutto il Trentino, piuttosto che le filiali di Casse Rurali non più aperte al pubblico, o alle Famiglie Cooperative, oltre che agli spazi scoperti ideali per il posizionamento di tensostrutture, adatti ad ospitare i percorsi in entrata ed uscita di auto e persone.

 

Come già detto, l’offerta delle strutture del movimento cooperativo è stata ufficializzata nei giorni scorsi dal presidente della Federazione Trentina della Cooperazione Roberto Simoni al presidente della Giunta provinciale Maurizio Fugatti, con una prima mappatura dei siti più interessanti e velocemente convertibili per questo utilizzo.

 

“Con l’annunciato aumento nel rifornimento di vaccini - commenta Simoni -, gli spazi e gli immobili delle nostre cooperative potrebbero fornire un supporto importante alla velocizzazione della somministrazione, elemento fondamentale per contrastare con efficacia la diffusione del virus e delle sue varianti”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 dicembre - 05:01
Tra le richieste di alcuni genitori vi è la reintroduzione delle 'bolle' già usate in pandemia o un ridimensionamento del numero dei gruppi [...]
Cronaca
04 dicembre - 19:40
Mentre restano stabili i ricoveri e non si segnalano decessi cresce il contagio in provincia. A Trento ci sono 42 nuovi positivi, a Rovereto e [...]
Cronaca
04 dicembre - 20:37
Si sono ritrovati come ogni sabato in piazza Dante, dove nel pomeriggio hanno disturbato il traffico sulle strisce pedonali che conducono alla [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato