Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Alto Adige, 343 positivi e 1 morto. Oltre 8.800 persone si trovano in isolamento. Rapporto contagi/tamponi sotto il 10%

Festività concluse e l'Alto Adige si prepara alla ripartenza. Dopo mesi di chiusure, con una situazione epidemiologica particolarmente critica nel mese di novembre, il territorio altoatesino allenta le misure di contenimento imposte per fronteggiare la diffusione del coronavirus. A partire dalla giornata di giovedì 7 gennaio, infatti, entrano in vigore le regole da “zona gialla”, con restrizioni legate solamente a orario e giornate

Di L.A. - 07 January 2021 - 12:02

BOLZANO. Sono stati trovati 343 positivi, mentre è stato comunicato 1 decesso nelle ultime 24 ore. Questo il bollettino odierno, giovedì 7 gennaio, per quanto riguarda l'emergenza coronavirus sul territorio provinciale dell'Alto Adige

 

Sono 343 i contagi identificati a fronte di 5.685 tamponi per un rapporto contagi/tamponi che si attesta al 6%. Un dato che si divide tra i 264 positivi ai 1.832 tamponi molecolari (14,4%) egli 80 casi con 3.853 test antigenici (2%).

 

E' stato comunicato 1 decesso, il bilancio sale a 469 vittime in questa seconda ondata da inizio ottobre, il totale è di 763 decessi da inizio epidemia. Sono 30.714 le persone che hanno contratto il coronavirus da marzo, accertate con tampone molecolare.

 

Non ci sono ancora aggiornamenti per quanto riguarda la situazione negli ospedali. A ieri sono 190 le persone ricoverate nei normali reparti ospedalieri150 nelle strutture private convenzionate e 14 pazienti in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes. Sono 23 i cittadini che ricorrono alle cure della terapia intensiva.

 

Attualmente invece sono 8.868 le persone in quarantena. A livello provinciale a oggi (7 gennaio) sono stati effettuati in totale 372.082 tamponi molecolari su 165.367 persone. 

 

Festività concluse e l'Alto Adige si prepara alla ripartenza. Dopo mesi di chiusure, con una situazione epidemiologica particolarmente critica nel mese di novembre, il territorio altoatesino allenta le misure di contenimento imposte per fronteggiare la diffusione del coronavirus. A partire dalla giornata di giovedì 7 gennaio, infatti, entrano in vigore le regole da zona gialla”, con restrizioni legate solamente a orario e giornate. Il provvedimento firmato dal governatore Arno Kompatscher prevede la riapertura di negozi, bar e ristoranti, così come il ritorno alla didattica in presenza anche per le scuole superiori (da un minimo del 50% ad un massimo del 75%).

 

I numeri in breve:

Test PCR:

Tamponi effettuati ieri (7 gennaio): 1.832

Nuovi casi testati positivi da PCR: 263

Numero delle persone testate positive da PCR al coronavirus: 30.714

Numero complessivo dei tamponi effettuati: 372.082

Numero delle persone sottoposte al test PCR: 165.367 (+575)

 

Test antigenici:

Test antigenici eseguiti ieri: 3.853

Numero delle persone testate positive dai test antigenici: 80

 

Altri dati:

Pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: 190 (al 6/1/2021)

Pazienti Covid-19 ricoverati nelle strutture private convenzionate: 150 (al 5/1/2021)

Pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes: 14 (14 a Colle Isarco e 0 a Sarnes) (al 6/1/2021)

Numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 23 (al 6/1/2021)

Decessi complessivi (incluse le case di riposo): 763 (+1)

Persone in isolamento domiciliare: 8.868

Persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 69.911

Persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento: 78.779

Persone guarite da PCR 18.700 (+116). A queste si aggiungono 1.535 (+2) persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate negative al test; inoltre persone guarite per indagine epidemiologica: 7.006 (+0).

Collaboratori/collaboratrici dell'Azienda sanitaria positivi al test: 1.437, di questi 1.064 guariti. Medici di medicina generale e pediatri di libera scelta: 41, di questi 29 guariti (al 02.01.2021)

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
24 settembre - 10:31
La Cia ribadisce il "No" al referendum per l'istituzione del Distretto biologico in Trentino in agenda per domenica 26 [...]
Cronaca
24 settembre - 08:58
Fortunatamente la persone a bordo della macchina è riuscita a mettersi in salvo in tempo. Sul posto i vigili del fuoco 
Ambiente
24 settembre - 06:01
I promotori del referendum per l'istituzione del Distretto biologico in Trentino in agenda per domenica 26 [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato