Contenuto sponsorizzato

Covid, il fronte pro vax scende in piazza a Bolzano: ''L'unico modo per arginare l'epidemia è il vaccino''. In prima fila con la fascia tricolore anche il sindaco Caramaschi

L’iniziativa in piazza Mazzini per ribadire l'importanza dei vaccini. A Bolzano il movimento Noi/Wir Pro vax si è mobilitato per lanciare un messaggio e un sostegno esplicito verso la campagna vaccinale e contrastare anche le troppe fake news che inquinano l'informazione scientifica e rallentano le somministrazioni

Foto di Salto.bz
Di L.A. - 07 dicembre 2021 - 13:25

BOLZANO. "Io sono vaccinato per proteggere i più deboli", "Io sono vaccinato perché i miei figli possano andare a scuola", "Io sono vaccinato perché le attività restino aperte" e "Io sono vaccinato e sono qui per mia mamma e mio papà". Questi i cartelli esposti nella manifestazione pro vax a Bolzano. Il fronte che sostiene le vaccinazioni è sceso in piazza per ribadire l'importanza di immunizzarsi e fronteggiare l'emergenza Covid.

 

Una risposta di piazza, quella di lunedì 6 dicembre, alle piazze No Vax e No Green Pass che in questi mesi hanno caratterizzato molte città. A Bolzano il movimento Noi/Wir Pro vax si è mobilitato per lanciare un messaggio e un sostegno esplicito verso la campagna vaccinale e contrastare anche le troppe fake news che inquinano l'informazione scientifica e rallentano le somministrazioni alla popolazione (Qui articolo).

 

All'iniziativa, promossa da Noi/wir Pro vax, che nei giorni scorsi ha lanciato anche una petizione su change.org (Qui info), presenti gli organizzatori Stefania Gander, Andrea Casolari, Luca Crisafulli, Ennio Chiodi, Nadia Mazzardis, Enzo Nicolodi e Rosalba Leuzzi: "Un movimento spontaneo di libere cittadine e liberi cittadini che ritengono di dover unire le proprie forze per sostenere ed incentivare la campagna vaccinale per sconfiggere il Covid. Vogliamo fortemente riconquistare la nostra piena libertà di muoverci, di lavorare, di studiare, di intrattenere rapporti personali, di viaggiare e di agire socialmente, consapevoli che per riconquistare queste libertà è necessario arginare e sconfiggere il coronavirus il prima possibile. E siamo consapevoli che l’unico modo per arginare la pandemia e debellare il virus è rappresentato dal vaccino e dai comportamenti idonei a contrastare il contagio".

 

In prima fila al flash mob anche il sindaco di Bolzano, Renzo Caramaschi, con la fascia tricolore: "Ho voluto esserci per rappresentare quei bolzanini che hanno creduto nella scienza e si sono vaccinati per proteggere se stessi e gli altri".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 19 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 gennaio - 12:10
Sono 104 le persone che si trovano nei normali reparti ospedalieri mentre in terapia intensiva di sono 16 pazienti. In isolamento ci sono oltre 33 [...]
Cronaca
20 gennaio - 08:26
Sarà necessario esibire il green pass base  che si ottiene con vaccino, guarigione da Covid o tampone negativo antigenico valido 48 [...]
Cronaca
20 gennaio - 11:30
L'epicentro nella zona di Vibo Valentia, nella Costa Calabra sud occidentale (Catanzaro, Vibo Valentia, Reggio di Calabria) secondo Ingv
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato