Contenuto sponsorizzato

Covonavirus, divieto di raggiungere le seconde case per i non residenti e lezioni in presenza per chi effettua lo screening. Kompatscher firma la nuova ordinanza

I punti più importanti dell’ordinanza riguardano le seconde case, le lezioni in presenza a scuola e una parziale riapertura delle attività sportive. Con la nuova ordinanza, il divieto di praticare attività motoria sarà in vigore tra le 22 e le 5, anziché tra le 20 e le 5, mentre per società e associazioni sportive affiliate alle federazioni è consentita la ripresa degli allenamenti

Pubblicato il - 20 marzo 2021 - 09:00

BOLZANO. Stop all'arriva nelle seconde case per chi non risiede in Alto Adige e dal 7 aprile lezioni in presenza per elementari e medie che parteciperanno al progetto di screenig sperimentazione dell'azienda sanitaria. Sono questi alcuni dei punti contenuti nella nuova ordinanza che è stata firmata nella serata di ieri dal presidente della provincia di Bolzano, Arno Kompatscher.

 

Si tratta dell’ordinanza numero 15 che contiene misure per la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Nessuna novità per quanto riguarda la libertà di muoversi all’interno del proprio comune di residenza, il divieto di spostamento dalla propria abitazione rimane valido tra le ore 22 e le ore 5, eccezion fatta per comprovate esigenze lavorative, di salute, di studio o per ragioni necessarie e urgenti. I punti più importanti dell’ordinanza riguardano le seconde case, le lezioni in presenza a scuola e una parziale riapertura delle attività sportive.

 

Seconde case, lezioni in presenza, centri giovanili

Il provvedimento, che entra immediatamente in vigore, vieta a chi non risiede in Provincia di Bolzano di raggiungere le seconde case situate in Alto Adige, a meno che non vi siano comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità.

 

Scuola e lezioni in presenza

Da mercoledì 7 aprile nelle scuole elementari e medie le lezioni in presenza saranno garantite per coloro che parteciperanno al progetto sperimentale di screening dell’Azienda sanitaria. Coloro che non parteciperanno allo screening potranno continuare a seguire le attività didattiche e scolastiche in modalità a distanza. Rimane al momento in vigore, invece, la modalità della didattica a distanza per studentesse e studenti delle scuole superiori. Per le famiglie con bambini o ragazzi con particolari necessità di accompagnamento, potranno riaprire centri giovanili, convitti e centri Elki.

 

Sport: ripartono gli allenamenti, test necessari

Con la nuova ordinanza, il divieto di praticare attività motoria sarà in vigore tra le 22 e le 5, anziché tra le 20 e le 5, mentre per società e associazioni sportive affiliate alle federazioni è consentita la ripresa degli allenamenti.

Tutto ciò, però, a patto che gli allenamenti si svolgano all’aperto, in forma individuale, con una distanza tra le persone di almeno 2 metri, senza pubblico e senza poter utilizzare docce e spogliatoi. Per partecipare ad eventi, competizioni sportive e anche allenamenti, è necessario essere in possesso di un test negativo (antigenico o molecolare) non anteriore alle 72 ore, con i kit per l’effettuazione dei test che potranno essere messi gratuitamente a disposizione dall’Azienda sanitaria. Nelle palestre, inoltre, potranno svolgersi sessioni singole di allenamento con personal trainer (eventualmente possono partecipare anche persone conviventi), mantenendo la distanza minima di 2 metri.

 

QUI L'ORDINANZA COMPLETA

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 settembre
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 settembre - 12:20
L’obbligo di Green pass per andare al lavoro scatterà dal 15 ottobre. L’Italia è il primo Paese ad adottare una decisione di questa portata. [...]
Cultura
16 settembre - 11:29
A partire dal 15 novembre l'attuale direttore del Centro Servizi Santa Chiara lascerà il proprio incarico. Andrà il Lombardia dove sarà [...]
Cronaca
16 settembre - 11:28
Secondo quanto ricostruito dai carabinieri il socio di una ditta di autospurgo è stato travolto dal suo stesso mezzo che era stato parcheggiato in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato