Contenuto sponsorizzato

Inseguimento nella notte: banda di rapinatori in tangenziale tenta di scappare in contromano lanciando oggetti contro la volante. Un arrestato e due uomini fuggiti

E' successo a Verona questa notte (28 maggio): i Carabinieri si sono messi all'inseguimento di un veicolo già segnalato per furti in aziende, dopo una folle corsa in tangenziale il pick up è entrato nel centro di Sommacampagna

Di Filippo Schwachtje - 28 maggio 2021 - 17:41

VERONA. Follia in tangenziale: tre uomini a bordo di un pick up rubato tentano la fuga in contromano inseguiti dai Carabinieri. Potrebbe sembrare la scena di un film d'azione ma è tutto vero, questa notte (28 maggio) due pattuglie della stazione di San Giovanni Lupatoto hanno segnalato via radio un pick up in fuga che, noncurante dell'alt delle forze dell'ordine, aveva cominciato una folle corsa verso la tangenziale sud di Verona. Il veicolo era già stato segnalato come uno di quelli utilizzati per compiere in particolare furti nelle aziende.

 

A quel punto ha avuto inizio un vero e proprio inseguimento: una delle pattuglie, posizionata all'altezza dell'uscita di Santa Lucia sul tratto di tangenziale che va verso nord, si è vista passare davanti proprio il pick up sospetto. Gli uomini a bordo, non appena hanno visto la gazzella dei Carabinieri, non solo hanno accelerato ma hanno addirittura scagliato alcuni oggetti contro la pattuglia, schivati per un soffio grazie alla prontezza di riflessi del guidatore.

 

Poco dopo, vedendosi i militari dell'arma alle calcagna, il conducente del pick up ha azzardato un'improvvisa inversione di marcia, proseguendo poi per oltre un chilometro in tangenziale in contromano. Nel folle tentativo di fuga il mezzo ha poi raggiunto l'abitato di Sommacampagna, percorrendo le strade del centro ad altissima velocità. È stato a quel punto però che il pick up si è trovato davanti ad una via senza uscita: i tre uomini a bordo sono così scesi cercando di scappare a piedi attraverso la campagna.

 

Uno dei tre, un 22enne moldavo con cittadinanza rumena, è stato fermato dai militari dopo una breve colluttazione e arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, riciclaggio e ricettazione. Gli altri due sono riusciti a dileguarsi nel buio. Dopo ulteriori accertamenti sia il pick che le targhe ritrovate a bordo sono risultate rubate circa due settimane fa. Nel veicolo è stata ritrovata anche una smerigliatrice angolare con diversi dischi, un tronchese e guanti da lavoro: tutto materiale usato con ogni probabilità, secondo i Carabinieri, per commettere furti.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 December - 05:01
Sono moltissimi in queste settimane i bambini rimasti a casa dall'asilo con diverse patologie. Non solo virus sinciziale ma anche casi di otite, [...]
Cronaca
03 December - 08:24
Gli acquirenti, dopo aver visionato i veicoli su internet si recavano per dei giri di prova in concessionaria. A quel punto consegnavano agli [...]
Cronaca
03 December - 07:42
E' successo nel tunnel tra Laives e Bronzolo. Sulla dinamica esatta dell'incidente sono in corso le verifiche da parte dei carabinieri di Egna
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato