Contenuto sponsorizzato

Investe due giovani poi fugge inseguita dai carabinieri (VIDEO): notte folle per una 28enne partita dalla Germania alla ricerca del marito

Nell’incidente provocato dalla 28enne sono rimasti coinvolti due giovani, compresa una 15enne. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri la donna era partita in mattinata dalla Germania per rintracciare il marito diretto in Veneto

Pubblicato il - 08 September 2021 - 10:39

BORGO VALSUGANA. Si è conclusa dopo un serrato inseguimento con i carabinieri la folle giornata di una 28enne tedesca che, nella notte fra il 7 e l’8 settembre, è stata protagonista di una fuga che sembra uscita dalla sceneggiatura di un film.

 

Verso le ore 21.30 circa, la 28enne ha eseguito una serie di manovre pericolose proprio nelle vicinanze della caserma dei carabinieri di Borgo Valsugana attirando subito l’attenzione dei militari presenti. I carabinieri, per scongiurare il peggio, sono immediatamente intervenuti per bloccare il traffico mettendosi poi all’inseguimento dell’auto, una Ford Edge.

 

 

Nel frattempo la donna ha proseguito la sua corsa a velocità molto sostenuta dirigendosi verso il centro cittadino, dove numerosi passanti e giovani della zona stavano godendosi gli ultimi caldi estivi.

 

Data l’elevata velocità e un’evidente incertezza nella giuda, la 28enne, percorrendo via Roma, ha provocato un incidente, andando a collidere con due ciclomotori e i rispettivi conducenti, di cui una 15enne. Fortunatamente i giovani hanno riportato soltanto lesioni lievi.

 

 

Per provare a fermare la folle corsa è intervenuta anche un’altra pattuglia dei carabinieri di Roncegno che si è unita ai colleghi di Borgo Valsugana. Finalmente, dopo un serrato inseguimento per le vie del centro, nonostante i repentini cambi di direzione e le manovre elusive, i carabinieri sono riusciti a bloccare il veicolo all’altezza della rotonda in uscita dall’abitato e ad arrestare la donna. La 28enne è accusata di resistenza, oltraggio e lesioni personali.

 

Successivi accertamenti hanno consentito di appurare che la donna si trovava in stato di alterazione per l’assunzione di alcolici e che la sconsiderata condotta sarebbe stata legata a delle questioni famigliari. La 28enne infatti era partita al mattino dalla Germania alla disperata ricerca del marito, che si sarebbe recato in Veneto e dal quale l’arrestata stava seguendo le tracce, attraverso gli sms di notifica dei pagamenti, effettuati con la carta di credito. Stamattina la donna sarà sottoposta a giudizio direttissimo presso il Tribunale di Trento.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 maggio - 15:21
A causa del concerto di Vasco e di uno sciopero, negli ospedali di Trento e Rovereto, sono saltate alcune operazioni [...]
Cronaca
23 maggio - 13:40
Nelle scorse settimane la Provincia aveva provato a trovare una soluzione sulla complicata vicenda che riguarda la costruzione del Not. Ma l'Anac [...]
Cronaca
23 maggio - 11:01
Il primo intervento alla pista di motocross del Ciclamino per un 18enne caduto rovinosamente a terra che ha battuto violentemente il costato, poi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato