Contenuto sponsorizzato

Nell’inchiesta di La7 spunta anche una foto di Villotti (Patrimonio del Trentino) con una Porsche da 90mila euro

Il presidente di Patrimonio del Trentino Spa, Andrea Villotti, avrebbe preso in consegna una Porsche Macan da 90mila euro sequestrata dall’Agenzia delle dogane e dei Monopoli. Ora però il presidente dell’ente statale è sotto indagine

Di Tiziano Grottolo - 28 novembre 2021 - 18:26

TRENTO. Nell’ultima puntata di Piazza pulita, il programma condotto da Corrado Formigli che va in onda su La7 si è parlato delle indagini che riguardano il direttore dell’Agenzia delle dogane e dei Monopoli Marcello Minenna.

 

L’ente presieduto da Minenna, con un giro da quasi 1 miliardo di euro l’anno, è chiamato a gestire anche parte dei beni che vengono sequestrati, fra cui delle lussuose auto sequestrate a dei narcotrafficanti. Come spiegato durante la puntata i mezzi sequestrati vengono consegnati in via preferenziale alla stessa Agenzia delle dogane e dei Monopoli, poi ad altre amministrazioni dello Stato, oppure possono finire all’asta pubblica (che secondo la legge sui sequestri sarebbe la prima opzione) o a enti benefici.

 

Si parla di Bmw, Audi, Lexus e pure di una Porsche come quella che sarebbe stata consegnata proprio da Minenna all’amico, nonché presidente di Patrimonio del Trentino Spa, Andrea Maria Villotti. Eppure, commenta Salvatore Gulisano l’inviato di Piazza pulita: “Da nessuna parte vengono nominate le società per azioni come è quella di Andrea Villotti che invece riceve dall’amico direttore Marcello Minenna le chiavi di questa Porsche Macan, 90mila euro il prezzo di listino”.

 

Andrea Maria Villotti (già capo di gabinetto dell’attuale presidente della Provincia Maurizio Fugatti) ora alla guida di Patrimonio del Trentino Spa, è stato nominato proprio dalla Giunta leghista per gestire il patrimonio immobiliare degli enti pubblici trentini. Una nomina contestata delle opposizioni e al centro di diverse polemiche, come quando il direttore esecutivo del Milton Friedman Institute (del quale Villotti è direttore emerito), Alessandro Bertoldi, invitava alla “disobbedienza fiscale”.

 

Non è chiaro a che titolo l’auto sia stata consegnata e se sia effettivamente in uso al presidente di Patrimonio del Trentino ma la foto che mostra Minenna e Villotti sorridenti di fronte alla Porsche Macan è abbastanza eloquente. Il direttore dell’Agenzia delle dogane è stato denunciato da un ex funzionario che sostiene di aver assistito a dei fatti a suo giudizio illegali. Dal canto suo Minenna ha respinto ogni accusa, in particolare, riferendosi alle auto ha spiegato: “L’agenzia solo nel 2002 ha sequestrato 10mila tonnellate di merci tra cui ci sono anche auto e barche. Ci sono delle temporanee assegnazioni alla direzione generale per poi essere riassegnate a chi ne fa richiesta. Le auto ci costavano centinaia di euro di costi di deposito e manutenzione con questa procedura innovativa le abbiamo messe a disposizione dello Stato”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 gennaio - 20:14
Trovati 1.767 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Sono 148 i pazienti in ospedale. Sono 144 le classi scolastiche in isolamento
Cronaca
16 gennaio - 18:54
Complicata l'operazione di recupero del rottame, i vigili del fuoco e i tecnici valutano come intervenire nelle prossime ore. Il conducente [...]
Cronaca
16 gennaio - 17:01
Il pilota ed ex ambasciatore di Trentino Marketing ha spiegato che quando ha detto la frase ''ho preso il Covid apposta per poter essere in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato