Contenuto sponsorizzato

Oltre 42 milioni di euro per lavori pubblici, servizi e forniture a Trento: il bilancio del primo anno di consiliatura

Nel primo anno della nuova Amministrazione si contano oltre 20 milioni di euro per lavori pubblici e quasi 23 milioni per servizi e forniture

Di Francesca Cristoforetti - 04 dicembre 2021 - 20:02

TRENTO. “Gli affidamenti di lavori pubblici, servizi e forniture sono molto vasti, oltre 42 milioni di euro in un periodo dove impostare, realizzare e promuovere bandi è tutt’altro che facile, sia a causa della parte normativa sia perché è molto difficile trovare materia prima e aziende che fanno il lavoro”. Il vicesindaco Roberto Stanchina introduce così i dati relativi al primo anno di consiliatura (1 ottobre 2020 - 30 settembre 2021), in cui il Servizio Appalti e partenariati ha gestito numerose procedure di gara: oltre 20 milioni di euro per lavori pubblici e quasi 23 milioni per servizi e forniture.

 

Per quanto riguarda i lavori pubblici sono stati aggiudicati contratti nel settore per i seguenti importi: per le procedure di competenza del Servizio Appalti e partenariati si parla di 16.247.297,50 euro, mentre per quelle direttamente gestite dai servizi tecnici competenti sono 3.895.407,69 euro, per un totale di 20.142.705,20 euro. Tali importi si riferiscono esclusivamente alle procedure aggiudicate nel corso dei 12 mesi sopra indicati, al netto quindi di altre procedure aggiudicate prima di tale data (per cui nel periodo suddetto sono proseguite le altri fasi di gara, fino eventualmente alla stipula del contratto ed avvio dei lavori) e di quelle in istruttoria e/o avviate in tale periodo ma non ancora aggiudicate entro settembre 2021.

 

Per le procedure di competenza del Servizio Appalti e partenariati sono state aggiudicate complessivamente 49 procedure (di cui 4 di importo superiore ai 500mila euro e 44 sotto tale importo) per un totale di 266 imprese invitate e 194 imprese offerenti (grafico 1).

 

 

Nel grafico 2 sono riportati gli importi di aggiudicazione per categoria prevalente: prevalgono i lavori edili (Og1), i lavori stradali (Og3) e i lavori su beni tutelati (Og2).

 

 

Nel grafico 4 è riportato il numero di procedure svolte per categoria prevalente, anche in questo caso prevalgono i lavori stradali (Og3) e i lavori edili (Og1).

 

 

Nel grafico 5 sono riportati gli importi di aggiudicazione per Circoscrizione: prevalgono i lavori di interesse generale, vi sono importi significativi in determinate Circoscrizioni che sono riconducibili principalmente alle opere di maggior importo aggiudicate nell’anno (Circoscrizione Mattarello: scuola secondaria di primo grado euro 3.735.750,35; Povo: ex centro civico euro 969.406,65; S. Giuseppe S Chiara: S. Chiara Open Lab – ex mensa euro 2.214.577,17).

 

 

Nel grafico 6 è riportato il numero di procedure per Circoscrizione, con una netta prevalenza delle procedure di interesse generale e un sostanziale equilibrio tra tutte le varie Circoscrizioni.

 

 

Alcune importanti opere erano già state aggiudicate prima del periodo considerato ma nel corso di quest’ultimo sono stati svolti gli adempimenti successivi all’aggiudicazione (stipula contratto ed adempimenti connessi / avvio lavori): il completamento viabilità via De Gasperi ferrovia (importo contrattuale euro 448.522,57 con inizio dei lavori a novembre 2020); il cimitero di Trento - loculi sud est e sala funerari laici – 2° lotto (importo contrattuale euro 1.343.409,21 con inizio dei lavori a ottobre 2020); la realizzazione del lido esterno del centro Manazzon di via Fogazzaro (importo contrattuale euro 1.341.135,96 con inizio lavori a settembre 2020); la nuova sede uffici tecnici comunali Via S. Giovanni Bosco (importo contrattuale euro 8.751.731,72 con inizio lavori a agosto 2021).

 

Per quanto riguarda le sole procedure di affidamento di servizi e forniture sono state aggiudicate 11 procedure di gara, spesso suddivise a loro volta su più lotti, per un importo complessivo di aggiudicazione pari ad euro 22.793.876,19. Tra i servizi aggiudicati si ricordano, tra gli altri: servizi di nido d’infanzia; manutenzione grondaie, pluviali pozzetti ecc.; servizi postali; manutenzione ordinaria delle aree verdi; pulizia degli immobili. Tra le forniture si segnalano: accessori funebri vari, monografie a favore della Biblioteca comunale, prodotti alimentari vari per il servizio di ristorazione di nidi d’infanzia e scuole d’infanzia. Anche in questo caso, come per i lavori, nel periodo considerato sono state gestite ulteriori procedure ancorché non aggiudicate nel medesimo periodo (tra le altre, ad es., servizio assistenza domiciliare e di contesto, servizio centro anziani, polizze assicurative Rca).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 gennaio - 17:20
L'assessore all'istruzione ha parlato di 360 classi che rientreranno a scuola da qui a lunedì prossimo mentre il dirigente provinciale Ruscitti ha [...]
Cronaca
28 gennaio - 16:50
Sono stati trovati 1.586 positivi a fronte di 11.365 tamponi. E' stato registrato 1 decesso nelle ultime 24 ore. Cala il numero delle classi in [...]
Ricerca e università
28 gennaio - 15:43
Entro il 2050 si potrebbe non sciare più su neve naturale a Cortina e Torino, così come in altre delle 21 località che ospitano i Giochi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato