Contenuto sponsorizzato

Nel 2022 il Comune di Trento ha aggiudicato gare per 47 milioni di euro, quasi 13 milioni per i lavori pubblici. In testa per volume di risorse c'è il Centro storico

I lavori pubblici aggiudicati sono distribuiti in quasi tutte le Circoscrizioni cittadine con in testa per volume di risorse la zona del Centro storico-Piedicastello, chiude Meano con 161 mila euro

Pubblicato il - 06 February 2023 - 19:29

TRENTO. Nel 2022 sono state aggiudicate gare per oltre 47 milioni e quasi 13 milioni per lavori pubblici. Questi i dati del Comune di Trento che fotografano le procedure degli ultimi 12 mesi, quindi senza considerare le iniziative avviate nel 2021 (o prima) i cui contratti sono stati svolti, in tutto o in parte, l'anno scorso o le procedure in istruttoria o indette nel 2022 ma non ancora aggiudicate entro il 31 dicembre. 

 

Il Comune capoluogo ha aggiudicato gare per lavori e per i principali servizi e forniture per oltre 47 milioni di euro. Le procedure di gara per i soli lavori pubblici hanno un valore complessivo di 12 milioni e 981 mila euro. Il valore delle principali gare per servizi e forniture sopra la soglia comunitaria (215 mila euro, salvo per alcuni settori 750 mila euro) è invece di 34 milioni e 684 mila euro.

 

Lavori pubblici. Per quanto riguarda i lavori pubblici, considerando le 32 procedure di importo superiore a 40 mila euro, o comunque al di sopra della soglia di affido diretto, l’importo complessivo a base di gara è stato di 10 milioni e 517 mila euro, mentre l’importo totale di aggiudicazione è stato di 9 milioni 195 mila. Le imprese invitate sono state 216, 126 le imprese offerenti.

 

E' invece di 3 milioni e 786 mila euro l’importo totale di aggiudicazione delle procedure di importo inferiore ai 40 mila euro (o comunque al di sotto della soglia di affido diretto) svolte direttamente dai Servizi tecnici: oltre 364 mila euro dal servizio Gestione strade e parchi, 1 milione e 281 mila euro dal servizio Opere di urbanizzazione primaria, 1 milione e 804 mila euro dal servizio Gestione e riqualificazione del patrimonio edilizio, 310 mila euro dal servizio Edilizia pubblica, 25 mila euro dal progetto Mobilità e rigenerazione urbana.

 

La mappa dei lavori pubblici. I lavori pubblici aggiudicati sono distribuiti in quasi tutte le Circoscrizioni cittadine. Per quanto riguarda l’Argentario, le gare hanno riguardato un marciapiede in località Zell di Cognola, la sistemazione della piazza di Tavernaro e gli impianti di illuminazione.

 

Per Gardolo aggiudicati i lavori di realizzazione del sentiero sulla sponda sinistra dell’Avisio da Ponte San Lazzaro a Serra San Giorgio, l’asfaltatura in via Alto Adige e la realizzazione della rotatoria di San Lazzaro. Nella circoscrizione Centro storico-Piedicastello, sono stati aggiudicati gli interventi di consolidamento dello svincolo tra via Brennero e la statale 47 della Valsugana, la riqualificazione di Largo Pigarelli, la pista ciclabile Piedicastello – Parco ex Michelin, cofinanziata dal Pnrr, il completamento del relining della fognatura nera, il rifacimento dei collettori delle acque bianche e nere in via Pietrastretta.

 

A Ravina Romagnano aggiudicati i lavori di rifacimento della copertura degli spazi per associazioni e delle pensiline esterne del Centro Civico Navarini, a Mattarello il marciapiede in località Ronchi, a Meano la messa in sicurezza del versante a monte di via del Malgar, nella circoscrizione Bondone l’opera di contenimento al promontorio della chiesetta della Madonna della Neve a Vaneze. Infine, nella circoscrizione San Giuseppe Santa Chiara, via ai lavori di restauro delle mura di piazza Fiera e della pista ciclabile in via Perini.

 

Quindici le gare per opere di interesse generale: tra queste, la riqualificazione funzionale del lido estivo e la nuova vasca bimbi al Centro natatorio Manazzon, la sistemazione a tratti di strade pubbliche a fondo sterrato, gli interventi di installazione e riparazione di parapetti metallici lungo la viabilità comunale nei sobborghi, la sistemazione dei marciapiedi, il rifacimento o la costruzione di banchettoni (guard rail) nelle strade comunali, il rifacimento o la costruzione di muri di sostegno stradali, la realizzazione di segnaletica stradale orizzontale con vernice spartitraffico rifrangente, il rifacimento e la sistemazione delle pavimentazioni in conglomerato bituminoso, la manutenzione straordinaria delle piste ciclabili, gli interventi di eliminazione delle barriere architettoniche e sensoriali, i lavori di asfaltatura.

 

Guardando agli importi delle gare, escludendo le opere di interesse generale, il centro storico è la Circoscrizione con la cifra più rilevante (oltre 3 milioni), seguita da San Giuseppe Santa Chiara (1,2 milioni), Gardolo (772 mila euro), Argentario (693 mila euro), Mattarello (415 mila euro), Ravina-Romagnano (181 mila euro) e Meano (161 mila euro). Per quanto riguarda la tipologia dei lavori, quelli stradali sono quelli più rappresentati sia per numero di procedure (21 su 32 gare) sia per importo (oltre 5 milioni di euro).

 

Servizi e forniture. L’importo delle principali procedure aggiudicate per servizi e forniture sopra la soglia comunitaria è stato di 34 milioni e 684 mila euro. Tra le più rilevanti, l’assistenza domiciliare (oltre 16 milioni di euro), i tre lotti per il servizio di Nido d’infanzia (oltre 14 milioni di euro), il trasporto e la consegna dei pasti a domicilio (1,3 milioni), la fornitura di prodotti alimentari (966 mila euro), la gestione del centro anziani (794 mila euro), la custodia e la pulizia dei bagni pubblici (648 mila euro), lo studio di fattibilità del Nordus (429 mila euro).

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 marzo - 12:00
Il ritrovamento era avvenuto la mattina del 16 marzo, nella zona di Fortezza. L'identificazione è stata resa possibile grazie [...]
Cronaca
23 marzo - 10:43
E' grande il cordoglio di amici, familiari, conoscenti e anche di noi de il Dolomiti perché Disnan è sempre stato un professionista disponibile e [...]
Cronaca
23 marzo - 10:42
All'interno sono stati trovati 3 lavoratori "in nero", il blitz della Finanza nell'Alto Vicentino 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato