Contenuto sponsorizzato

Raggirano anziani con falsi contratti di luce e gas, vittime anche alcuni trentini. Denunciati un 25enne e un 30enne

Ci sono state centinaia di vittime in ben 8 regioni, le indagini portate avanti dalla Guardia di Finanza hanno permesso di rintracciare i falsi operatori Enel

Pubblicato il - 28 February 2021 - 11:01

TRENTO. Ci sono stati anche alcuni cittadini residenti in provincia di Trento tra le circa quattrocento vittime che in otto regioni sono state ingannate da dei falsi operatori di energia elettrica

 

A finire indagati, grazie alle indagini portate avanti dalla Guardia di Finanza di Treviso, sono due uomini per il profitto illecito che avrebbero realizzato di circa 35 mila euro.

 

I due 'promoter', un 25enne veneziano e un 30 trevigiano, facevano stipulare nuovi contratti per le forniture di energia elettrica e gas per conto di una società veneta. Le indagini sono partire dalla stessa azienda che aveva affidato ai due agenti l'incarico di proporre all'utenza il subentro nelle forniture di energia elettrica e gas a condizioni e prezzi competitivi. I due, però, ricorrendo ad artifici e raggiri, riuscivano a ottenere i dati anagrafici delle persone scelte come vittime - per lo più anziani - e i numeri identificativi dei contatori. Ottenuti i dati, stipulavano all'insaputa dei clienti, falsificandone le firme, nuovi contratti di fornitura di energia elettrica e gas.

 

Una delle tecniche più spesso utilizzate per carpire le generalità dei clienti e i dati delle forniture consisteva nel presentarsi come “Tecnici Enel” e chiedere l’esibizione di una delle ultime bollette, dalla quale ricavavano tutte le informazioni necessarie”

 

Sono centinaia le vittime della truffa, residenti oltre a Trento anche nelle province di Treviso, Venezia, Vicenza, Rovigo, Udine, Trieste, Gorizia, Rovigo, Bologna, Monza Brianza, Roma, Ascoli Piceno, Reggio Emilia. Per ogni fornitura vi era una provvigione di circa 80 euro e per questo il profitto illecito dei due si aggira sui 35 mila euro. L'operazione della Gdf di Treviso, ha portato alla luce un fenomeno che, tra telefonate e vendita porta a porta, stava assillando parecchi cittadini.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 aprile - 06:01
Maestri di sci, titolari di ristoranti e bar hanno deciso di partire dalle valli di Fiemme e Fassa per protestare davanti ai palazzi della [...]
Cronaca
20 aprile - 20:52
Emergono le prime misure contenute nella bozza del prossimo decreto legge per fronteggiare l'emergenza Covid. Alcune modifiche potrebbero [...]
Cronaca
20 aprile - 20:27
Trovati 85 positivi, comunicati 4 decessi nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 145 guarigioni. Sono 1.278 i casi attivi sul territorio [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato