Contenuto sponsorizzato

Rapina in treno, violenta colluttazione con la polizia: ferito un agente, con il setto nasale rotto da un pugno

Prima hanno rapinato un giovane coetaneo, poi hanno aggredito gli agenti intervenuti per fermarli, così la polizia ha arrestato tre giovani con l’accusa di rapina aggravata in concorso, resistenza e violenza a pubblico ufficiale

Di T.G. - 15 gennaio 2021 - 15:57

BOLZANO. Le accuse di cui dovranno rispondere tre giovani di origine nigeriana sono molto gravi: si va dalla rapina aggravata in concorso alla resistenza e violenza a pubblico ufficiale. I fatti risalgono allo scorso mercoledì pomeriggio, 13 gennaio, quando i tre giovani di origine nigeriana, di 21, 26 e 28 anni, hanno preso di mira un connazionale. Stando a quanto ricostruito il giovane sarebbe stato avvicinato dai tre connazionali mentre si trovava a bordo del Regionale 3843 diretto a Verona. Poco prima della fermata di Ora, i tre malviventi hanno strappato con la forza il cellulare al loro coetaneo, minacciandolo pesantemente di morte se avesse reagito o avvisato qualcuno.

 

La vittima, però, non si è persa d’animo e ha avvisato immediatamente il capotreno che, intervenuto nella carrozza dove vi era il gruppo degli aggressori, non ha comunque potuto fare nulla visto l’atteggiamento aggressivo manifestato dai tre. A quel punto il capotreno ha immediatamente allertato la polizia ferroviaria di Trento che si è fatta trovare al binario, così la denuncia della giovane vittima è stata raccolta.

 

Intuendo le intenzioni dei malviventi gli agenti trentini hanno avvisato i colleghi di Bolzano affinché controllassero i convogli in arrivo da Trento. Infatti, i tre rapinatori erano scesi in una delle fermate precedenti per fare ritorno a Bolzano. Agli agenti altoatesini è bastato attendere i tre furfanti in stazione.

 

Individuarli non è stato difficile, uno dei tre aveva ancora in tasca il cellulare rubato poco prima, eppure, sentendosi scoperti, i tre giovani hanno tentato di farsi strada a pugni. Nella colluttazione uno degli agenti ha riportato la rottura del setto nasale in quanto raggiunto da un pugno. Alla fine i poliziotti hanno avuto la meglio e i tre rapinatori sono stati arrestati. Questa mattina il giudice per le indagini preliminari di Bolzano ha convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare in carcere.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 settembre - 20:17
Restano basse le percentuali di residenti positivi nei comuni trentini fortunatamente molto lontane dalle soglie ritenute critiche. Ecco i dati dei [...]
Cronaca
18 settembre - 18:24
Ennesima manifestazione dei no-vax, no-pass, no-mask per le strade del capoluogo. I cori sono sempre gli stessi e anche gli interventi e molte [...]
Politica
18 settembre - 19:39
Nel 2017 Fugatti, riferendosi alla cannabis terapeutica, parlava del “fondamentale diritto dei pazienti di trovare all’interno del sistema [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato