Contenuto sponsorizzato

Spaccio in piazza Dante, da Verona per vendere eroina e hashish. Arrestati due giovani di 25 e 21 anni

L'operazione, in due momenti, è stata portata avanti dalla squadra mobile di Trento. Le attività degli ultimi due giorni sono riconducibili ad una più ampia operazione di prevenzione allo spaccio in piazza Dante che proseguirà anche nei prossimi giorni

Pubblicato il - 27 luglio 2021 - 17:10

TRENTO. Spaccio in piazza Dante. Due giovani di nazionalità nigeriana di 25 e 21 anni residenti a Verona sono stati bloccati a Trento mentre spacciavano eroina e hashish.

 

L'operazione è stata eseguita dalla squadra mobile che da diverso tempo tiene sotto controllo i giardini antistanti lo scalo ferroviario di Trento. Negli ultimi giorni i poliziotti hanno fatto alcuni appostamenti in particolare in piazza Dante per tenere sotto controllo la situazione nella zona.

 

Proprio ieri, hanno visto un cittadino nigeriano consegnare ad un'altra persona, presumibilmente di nazionalità italiana dei piccoli oggetti in cambio di alcune banconote. Poiché lo scambio è stato molto rapido e le due persone si guardavano intorno con circospezione prima di avvicinarsi, gli investigatori hanno deciso di intervenire immediatamente per una perquisizione.

 

Alla vista degli agenti, fino a quel momento rimasti nascosti, l’uomo ha tentato la fuga. Il cittadino nigeriano è stato prontamente bloccato e in effetti nelle sue tasche sono state trovate diverse dosi di eroina e di hashish e 320 euro in banconote di piccolo taglio, riconducibili all’attività di spaccio. Il pusher è stato immediatamente arrestato.

 

Visto il gran numero di persone che stazionano per ore nei giardini, gli investigatori della sezione narcotici hanno deciso di tornare nuovamente sul posto per continuare a monitorare la situazione.

 

Gli agenti hanno atteso pazientemente per alcune ore, osservando a distanza, nascosti in alcuni palazzi che circondano la piazza, che vi fosse qualche movimento sospetto. A metà mattinata hanno visto un cittadino, conosciuto dagli investigatori perché frequenta il Ser.D. a causa della propria dipendenza da sostanze stupefacenti, avvicinarsi ad un cittadino nigeriano e prendere da lui qualcosa in cambio di soldi. Prontamente gli agenti sono intervenuti e anche questa volta hanno trovato nelle tasche dello spacciatore parecchie dosi di eroina, perciò è stato subito arrestato.

 

Le attività degli ultimi due giorni sono riconducibili ad una più ampia operazione di prevenzione allo spaccio in piazza Dante che proseguirà anche nei prossimi giorni.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 settembre - 06:01
Il rifugio Filzi sul Finonchio ha chiuso la scorsa settimana la stagione estiva ed ora proseguirà, tempo permettendo, le aperture nei weekend. I [...]
Cronaca
28 settembre - 08:14
Misure meno stringenti sia per il mondo della cultura che in quello dello sport. Fondamentale rimane avere il Green pass e massima attenzione anche [...]
Cronaca
28 settembre - 08:28
L'epicentro è nella provincia di Treviso e il sisma è stato avvertito anche nei territori vicini. Le prime due scosse sono state avvertiti [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato