Contenuto sponsorizzato

Troppa neve e sbagliano sentiero rimanendo bloccati in un canale, madre e figlio portati in salvo dal Soccorso alpino

Madre e figlio di 53 e 20 anni erano partiti per un giro ad anello da Domegge di Cadore. Lungo sentieri innevati sono stati ingannati da alcune tracce ed hanno sbagliato itinerario 

Pubblicato il - 19 febbraio 2021 - 07:33

BELLUNO. Un'escursione che è terminata con la richiesta di aiuto al Soccorso alpino. Non sono mancati in questi giorni gli episodi di persone che decidono, prendendosi un momento di relax, di andare in montagna. Ma nel percorrere alcuni sentieri, però, la tanta neve può rischiare di far perdere il giusto tragitto ed occorre quindi fare tanta attenzione.

 

Lo sanno bene madre e figlio di 53 e 20 anni, di Treviso che nella giornata di ieri erano partiti per un giro ad anello da Domegge di Cadore. Saliti al Monte Brente, erano poi scesi lungo sentieri innevati a Salon e Pian de la Sala, dove però, ingannati da tracce lasciante precedentemente, hanno sbagliato itinerario finendo ormai tardi in un ripido versante boscato rimanendo bloccati.

 

Non hanno potuto far altro che chiedere aiuto al soccorso alpino. Inviate le coordinate, i due escursionisti sono stati geolocalizzati e dieci soccorritori sono partiti dell'abitato di Domegge di Cadore, risalendo a piedi per circa 400 metri di dislivello, gli ultimi cento completati con i ramponi fissati agli scarponi, fino a raggiungerli.

 

Dopo aver dotato madre e figlio di casco e imbrago, la squadra li ha assicurati e ha attrezzato le calate per riportarli alla base del canale. Una volta arrivati sul piano, i soccorritori li hanno riaccompagnati al sentiero e da lì a Domegge.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 6 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 dicembre - 19:58
Trovati 73 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 79 guarigioni. Sono 73 i pazienti in ospedale. Sono 892.851 le dosi di [...]
Società
06 dicembre - 19:02
La città di Belluno dedica una piazza in memoria di Angelina Zampieri, vittima di femminicidio nel 1913. La ragazza, che si era trasferita a Povo [...]
Cronaca
06 dicembre - 20:45
Nell'aggiornamento delle autorità sanitarie risultano effettuate 36.514 vaccinazioni con prenotazione, oltre a 7.531 somministrazioni a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato