Contenuto sponsorizzato

Vaccini, in Alto Adige confermato l'appuntamento per chi aveva già prenotato la seconda dose

Dopo le indicazioni del commissario Figliuolo e dell'Aifa sulla possibilità di estendere fino a sei settimane la distanza tra le due dosi, a Bolzano il nuovo regolamento verrà applicato "non appena la prassi sarà tecnicamente implementata", ma non interesserà chi ha già prenotato il richiamo e i soggetti a rischio che "continueranno ad essere vaccinati ad intervalli di tre o quattro settimane"

Di F.S. - 14 April 2021 - 20:34

TRENTO. Dopo le indicazioni del Commissario Figliuolo ed il parere dell'Agenzia italiana del farmaco sull'estensione fino a 42 giorni dell'intervallo tra la prima e la seconda dose dei due vaccini ad mRna (Pfizer e Moderna), a Bolzano l'Azienda sanitaria ha deciso di applicare il nuovo regolamento con due importanti eccezioni: non cambierà nulla per chi ha già prenotato il richiamo e per i soggetti particolarmente a rischio, ovvero gli ultra-fragili

 

Il parere dell'Aifa verrà dunque adottato, estendendo fino a sei settimane l'intervallo tra le due dosi, lasso di tempo che in precedenza andava dalle tre settimane per Pfizer alle quattro per Moderna. "Il regolamento verrà applicato a tutte le persone che riceveranno le prime dosi non appena questa prassi sarà tecnicamente implementata - fa sapere l'Azienda sanitaria dell'Alto Adige, che però specifica - le persone già prenotate per la seconda dose non saranno interessate dal nuovo regolamento, allo stesso modo i soggetti particolarmente a rischio (i cosiddetti 'ultrafragili') continueranno ad essere vaccinati ad intervalli di tre o quattro settimane". 

 

Sembrerebbe invece differente la decisione adottata in Trentino, dove l'Apss fa sapere che "la seconda dose sarà posticipata per tutti - anche per chi ha già fatto la prima dose - a partire dai richiami previsti per giovedì 15 aprile". Niente eccezioni quindi per la Provincia di Trento, dove la modifica al regolamento interesserà tutti i cittadini senza distinzioni (suscitando qualche perplessità Qui Articolo). 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 maggio - 06:01
Oltre 100 dipendenti dell'Azienda sanitaria tra tecnici, infermieri e medici assieme a 400 volontari che hanno gestito le postazioni di soccorso [...]
Cronaca
21 maggio - 20:40
La 65enne è stata trovata nell'acqua da alcuni passanti, immediato l'allarme e l'avvio della manovre salvavita ma purtroppo per Liviana Ierta [...]
Cronaca
21 maggio - 21:28
Le fiamme partite da un quadro elettrico. Decine e decine i vigili del fuoco intervenuti per evitare che l'incendio potesse interessare altre parti [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato