Contenuto sponsorizzato

Vaccini, in Alto Adige ''open day&night'' per chi ha più di 18 anni. In Veneto avanti con gli over40 e in Trentino si devono recuperare le seconde dosi

La strategia trentina di puntare forte sulle prime dosi a più persone possibili, avviata una quarantina di giorni fa ora costringe a bloccare l'estensione alle altre fasce d'età più giovani (come per i 40enni) perché stanno per scadere i 42 giorni limite di effetto. Nel frattempo in provincia di Bolzano da giovedì a sabato vengono offerti circa 4.800 appuntamenti di vaccinazione in tutti e 4 i Comprensori sanitari a chi è maggiorenne

Di Luca Pianesi - 18 May 2021 - 16:25

TRENTO. Mentre in Trentino la campagna di vaccinazioni sta rallentando e per gli over 40 se ne riparlerà a giugno (QUI ARTICOLO) in Alto Adige si viaggia a gonfie vele ed arrivano anche gli Open Vax day&Night per vaccinare tutti a partire dai 18 anni in su. Per l’assessore altoatesino Thomas Widmann, questa è "un'opportunità per iniziare l'estate con maggior tranquillità. La cosa più importante è che offriamo appuntamenti serali e nel fine settimana, così che anche se molti giovani lavorano, non devono prendersi il giorno libero dal lavoro per farsi vaccinare. Abbiamo anche ricevuto ripetute richieste da parte delle imprese di revocare la restrizione per fascia d’età e in questo modo andremo loro incontro permettendo ai dipendenti di accedere alle vaccinazioni".

 

Tutto ciò mentre la Provincia di Bolzano è già partita a vaccinare giovedì scorso gli over40 e anche il Veneto (come molte altre regioni italiane che sono partite ieri) ha cominciato da venerdì con questa fascia d'età e presentano dei dati sui richiami rispettivamente al 14,3% e al 13,7%.

 

Il Trentino, invece, è ultimo in Italia per quanto riguarda le persone con copertura vaccinale completa (è l'unico territorio italiano sotto il 10%) perché da circa una quarantina di giorni ha strutturalmente spostato le secondi dosi a 42 giorni di distanza dalla prima concentrandosi sulle prime (e infatti per quanto riguarda la prima dose la Provincia di Trento è al top in Italia con un livello di copertura di poco superiore al 35% anche se non è riuscita ad avere dati poi così lontani da altri territori come si vede nel grafico qui sotto).

 

 


 

Ora stanno per scadere i famigerati 42 giorni e quindi diventa impossibile non dedicarsi ai richiami altrimenti si rischia di perdere l'efficacia anche della prima dose. E così l'attenzione, ora, in Trentino, dovrà tornare su quelle persone che la prima dose l'hanno già ricevuta prima di dedicarsi ad altre fasce d'età, mentre altrove si è proceduto in maniera più uniforme e sono stati lasciati margini di azione in un senso e nell'altro. E nel frattempo in Trentino si è alle prese con un rallentamento della campagna dovuta, a quanto riferito dai vertici dell'Apss anche a una mancanza di dosi (anche se da dati del ministero c'è un 8,3% di dosi che non sono state inoculate, circa 20.000 che è più o meno il totale di dosi inoculate in un intera settimana in provincia di Trento QUI ARTICOLO).

 


 

 

In Alto Adige il problema dei no-vax, come è noto, è molto importante ed è anche per questo, per i rifiuti che arrivano da persone che potrebbero essere vaccinate (e infatti si parla del vaccino che, irrazionalmente, spaventa di più: Astrazeneca), che i dati sull'utilizzo dei vaccini sono da maglia nera nazionale (la Provincia di Bolzano è penultima per utilizzo delle dosi con l'87,4%). Ecco allora che gli open day possono aiutare a bilanciare questo dato. Come funzioneranno? Si va da giovedì, 20 maggio, a sabato, 22 maggio. Il Direttore generale dell'Asl Florian Zerzer sottolinea che si tratta di "un progetto pilota che sarà ripetuto se avrà successo". Vengono offerti circa 4.800 appuntamenti di vaccinazione in tutti e 4 i Comprensori sanitari. Viene somministrato il vaccino AstraZeneca.

 

Concretamente sono previste le seguenti “serate e giorni vaccinali”:

Bressanone Cusanus Accademia: Gio. 20.5.21, ore 17:00 - 22:00

Vipiteno Teatro Comunale: Gio. 20.05.21, ore 17:00 - 22:00

Bolzano Fiera: Ven. 21.5.21, ore 17:30 - 24:00

Lana Casa della Cultura: Ven. 21.5.21, ore 17:00 - 23:00,

Silandro Casa della Cultura: Ven. 21.5.21, ore 17:00 - 23:00

Brunico Casa M.-Pacher: Sab. 22.5.21, ore 8:30 - 23:00

 

''Tutti coloro che sono guariti da un‘infezione Covid negli ultimi 6 mesi - comunica l'azienda sanitaria altoatesina - sono considerati completamente vaccinati già dopo la prima dose di vaccinazione e ricevono il certificato di vaccinazione per il CoronaPass Alto Adige. Per vaccinarsi, è necessario prenotarsi attraverso la piattaforma di registrazione dell'azienda https://www.asdaa.it/prenotare. La prenotazione per l'azione "Open Vax Day&Night" si apre mercoledì 19 maggio alle ore 00.00. La campagna è sostenuta dal Rotary e dal Lions Club, che forniscono medici e personale sanitario, oltre a molti volontari''.

 

Informazioni sulla campagna di vaccinazione e prenotazione: www.vaccinazioneanticovid.it/it

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 giugno - 06:01
Il consigliere provinciale di Futura Paolo Zanella chiede chiarimenti in merito alle classi 'particolari' di indirizzo bilinguistico e musicale [...]
Cronaca
15 giugno - 07:47
E' successo nella tarda serata di ieri sulla Mebo, i vigili del fuoco sono intervenuti con le pinze idrauliche. La persona gravemente ferita dopo [...]
Cronaca
15 giugno - 07:28
Assalto a un mezzo portavalori sull'autostrada A1, nella sera del 14 giugno tra Modena e Bologna. Momenti di paura tra gli automobilisti, ci [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato