Contenuto sponsorizzato

Valsugana, per lavori auto deviate sulla vecchia strada ma qui si aprono cascate d'acqua (e detriti) con il nubifragio

Chi è abituato a percorrere il viadotto dei Crozi sa che sulla vecchia strada da sempre si formano delle cascate con l'arrivo del maltempo. Ora che quell'asse è tornato strategico, almeno per un anno (e poi diventerà ciclabile) forse è meglio metterlo maggiormente in sicurezza

Di L.P. - 23 June 2021 - 19:56

TRENTO. Era prevedibile visto che chiunque percorre anche solo qualche volta all'anno la Valsugana e passa sul viadotto dei Crozi sa che su quella che era la vecchia strada alla prima pioggia si formano cascate d'acqua che si abbattono sulla carreggiata. Eventi spettacolari quando li si vede da qualche bella decina di metri di distanza mentre si percorrono la due corsie del viadotto, eventi paurosi e molto pericolosi se sotto quelle cascate ci si ritrova a passare all'improvviso.

 

Dal primo maggio, infatti, per la durata prevista di circa 1 anno  il traffico in direzione Padova che normalmente transitava sul viadotto ha subito una biforcazione per dei lavori al viadotto. E così ecco la i veicoli leggeri possono transitare sul vecchio sedime della SS 47 (che al termine dei lavori verrà convertito in pista ciclabile nell'ambito del collegamento Trento-Pergine) oppure su una delle corsie transitabili del viadotto. I veicoli pesanti invece continuano a utilizzare solo la corsia transitabile del cavalcavia.

 


 

L'idea alla base del piano di viabilità provvisoria era quello di riuscire a garantire lo scorrimento della circolazione sempre su due corsie di marcia, anche se a velocità limitata. E sicuramente qualcosa si è fatto per mettere in sicurezza la vecchia strada che corre a ridosso delle rocce e giocoforza in caso di pioggia rischia di trasformarsi nell'arrivo perfetto di cascate che piovono dall'alto. Non si è fatto, però, evidentemente, abbastanza e quanto visto oggi dopo il violento, anche se fortunatamente corto, nubifragio che si è abbattuto su gran parte della provincia e per alcuni automobilisti è stato davvero pauroso dover transitare su quella parte di strada.

 


 

Uno scroscio d'acqua violentissimo e anche dei detriti sbattuti sull'asfalto. Per il futuro sarà bene intervenire soprattutto se quella strada dovrà essere usata in questo modo per quasi un altro anno.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 luglio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
31 July - 17:07
Il sopralluogo è avvenuto mercoledì. Secondo le ultime informazioni i carabinieri avrebbero verificato alcuni aspetti che sono emersi nel corso [...]
Cronaca
31 July - 16:18
Ad ufficializzare la decisione una nota del presidente Fugatti nella quale spiega di aver scelto il dirigente del Dipartimento salute per le sue [...]
Cronaca
31 July - 16:42
E' successo nella prima parte di questo pomeriggio. Si registrano anche ora diversi chilometri di rallentamenti e di code. Sul posto le forze [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato