Contenuto sponsorizzato

''Due famiglie evacuate: un anziano salvato e portato via di peso''. Le fiamme divorano un'abitazione a Lavis (FOTO), ingenti i danni e casa inagibile

Ingenti i danni e l'edificio è stato dichiarato inagibile mentre i vigili del fuoco procedono con la definitiva messa in sicurezza. Il sindaco di Lavis, Andrea Brugnara: "Un grande ringraziamento ai vicini per la prontezza. Poi naturalmente un enorme grazie alla macchina dei soccorsi"

Di Luca Andreazza - 01 May 2022 - 17:56

LAVIS. Si sono concluse le lunghe operazioni di spegnimento dell'incendio che ha coinvolto un'abitazione nella zona Masi di Sorni a Lavis. Due le famiglie evacuate con un anziano con difficoltà a deambulare che è stato portato in salvo di peso. Ingenti i danni e l'edificio è stato dichiarato inagibile mentre i vigili del fuoco procedono con la definitiva messa in sicurezza dell'area e con i rilievi per accertare le causa che hanno scatenato il devastante rogo.

 

"Non ci sono feriti e questo è fondamentale. Due le famiglie portate in salvo: sono ancora molto spaventate e scosse per quanto accaduto. L'emergenza - spiega Andrea Brugnara, sindaco di Lavis - riguarda 6 persone che per questa notte hanno trovato ospitalità in un agriturismo. Il Comune intanto è attivo per trovare dalle prossime ore una sistemazione in un alloggio pubblico e per fornire l'assistenza necessaria. Gli uffici hanno già recuperato un girello per l'anziano, visto che quello già in dotazione è andato distrutto nel rogo".

L'emergenza è scattata poco prima delle 13 di oggi, domenica 1 maggio, quando una enorme nube di fumo si è levata in cielo, una colonna visibile a grande distanza. Subito si sono sviluppate le fiamme, molto alte, che hanno interessato il tetto dell'abitazione. A lanciare l'allarme e portarsi per primi sul posto sono stati i vicini di casa che hanno raggiunto l'abitazione per sincerarsi della situazione.

Il rogo è apparso fin da subito estremamente grave e sono stati attivati diversi corpi dei vigili del fuoco tra Lavis e Zambana, Mezzolombardo e Trento

I pompieri hanno isolato l'area e la strada verso l'abitazione è stata chiusa, quindi le famiglie sono state evacuate e portate in sicurezza. Contestualmente sono state avviate le operazioni di spegnimento con l'utilizzo di due autoscale per aggredire il fuoco dall'alto e circoscrivere il fronte delle fiamme, mentre alcune squadre sono intervenute da terra. 

Un'operazione complessa anche per la presenza di raffiche di vento che hanno alimentato le fiamme; i pompieri si sono inoltre preoccupati di evitare che qualche scintilla potesse scappare per interessare l'area circostante o qualche altro edificio poco lontano. Ci sono volute circa 5 ore di grandi sforzi per domare l'incendio. I danni sono ingenti e l'abitazione è stata dichiarata inagibile.

Attualmente sono in corso le attività di bonifica e di monitoraggio per escludere la presenza di eventuali focolai pronti a ripartire, i pompieri completano la totale messa in sicurezza dell'edificio. I tecnici dei corpi di Lavis e Trento con i carabinieri portano avanti i rilievi per comprendere e accertare le cause del rogo. 

 

"Un grande ringraziamento ai vicini per la prontezza: si sono accorti tempestivamente dell'incendio. Poi naturalmente un enorme grazie alla macchina dei soccorsi per la velocità d'intervento e per la grande professionalità dimostrata ancora una volta per aiutare e tutelare la comunità. Per tutte le esigenze l'amministrazione comunale è già operativa per aiutare le famiglie", conclude Brugnara.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 5 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 July - 10:31
Dopo essere stato distrutto da una valanga a dicembre 2020 il rifugio Pian dei Fiacconi sul versante nord della Marmolada non ha più [...]
Cronaca
06 July - 11:36
L'autoscala dei pompieri è stato tamponato da un camper, il conducente però non si è fermato e ha continuato il viaggio. L'appello dei vigili [...]
Montagna
06 July - 10:43
Il 4 e 5 luglio sono scattate le misure preventive per mettere in sicurezza la zona della val Ferret che si estende sotto ai seracchi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato