Contenuto sponsorizzato

''Papà mi fa queste cose'', la 13enne racconta tutto al cugino: iniziato il processo al padre per violenza sessuale

La vicenda sarebbe cominciata in Albania, paese di provenienza della famiglia e continuata nel Bellunese. La piccola ha realizzato che quanto le stava accadendo non era normale solo dopo averne parlato con il cugino e da lì è scattata la denuncia

Pubblicato il - 30 marzo 2022 - 16:15

BELLUNO. Rapporti sessuali completi, palpeggiamenti e carezze. E' accusato di aver violentato più volte la figlia il papà di una ragazzina che all'età di 13 anni, dopo averne parlato con un cugino, ha realizzato che quanto stava accadendo con suo padre era qualcosa di terribile e mostruoso.

 

''Sai, papà mi fa queste cose'', ha raccontato al cugino e questo è stato il primo a capire che quanto stava subendo la giovane era tutt'altro che normale. Il giovane ha avvertito l'Ulss1 Dolomiti e la ragazza è stata sottoposta a visite ginecologiche ed esami per verificare se vi fossero ferite o lacerazioni. Nulla è emerso dal punto di vista medico ma il vaso di Pandora, ormai, era scoperchiato e la ragazza ha raccontato quel che le accadeva regolarmente da molto tempo. I fatti erano cominciati già in Albania, luogo d'origine della famiglia che poi si era trasferita nel Bellunese.

 

L'uomo è stato denunciato per violenze sessuali su minore e ieri è partito il processo davanti al tribunale di Belluno. La madre non sarebbe stata a conoscenza di nulla e aveva anche consigliato di non procedere con la denuncia perché la figlia con la sorellina erano entrambe molto attaccate al papà, a detta sua.

 

Nel capo di imputazione viene contestato il periodo tra giugno e luglio 2019 (prima, infatti, la famiglia era in Albania) quando i fatti si sarebbero consumati in Italia.

 

Il processo è partito e non c’è stato l’incidente probatorio, quindi la Procura della Repubblica non ha dovuto riascoltare la parte offesa in audizione protetta. Il 7 maggio sarà discussa la richiesta di rinvio a giudizio dal parte del pubblico ministero davanti al giudice per le udienze preliminari per cominciare a fare chiarezza su questa terribile vicenda. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 4 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
04 luglio - 19:47
Il presidente della Società meteorologica italiana a il Dolomiti: “Ci sarei potuto essere anche io lassù. Quel ghiacciaio, visto da fuori, non [...]
Cronaca
04 luglio - 20:40
Dal 2012 al 2020 è stato a capo del soccorso alpino di Recoaro - Valdagno, Paolo Dani era un'espertissima guida alpina. L'addio dei colleghi: [...]
Cronaca
04 luglio - 17:50
Era una delle persone che si temeva potesse essere sotto la valanga causata dal seracco che è crollato ieri sulla Marmolada ma è stato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato