Contenuto sponsorizzato

Chico Forti torna in Italia. Meloni: "L'abbiamo promesso e l'abbiamo fatto". Tajani: "Lavoriamo in silenzio". Salvini: "Frutto della serietà del Governo"

Detenuto nelle carceri americane dall'ottobre del 1999, Forti è stato condannato all'ergastolo - secondo una sentenza inappellabile - il 15 giugno del 2000 per l'omicidio di Dale Pike e, da allora, è  rinchiuso nel penitenziario di Florida City. Omicidio per il quale il 65nne trentino si è sempre professato innocente e vittima di un complotto

Di D.L. - 01 marzo 2024 - 20:38

TRENTO. Chico Forti torna in Italia.

 

L'annuncio ufficiale è arrivato direttamente da Washington dalla premier Giorgia Meloni che, dopo l'incontro con presidente Joe Biden, ha annunciato quella che è una vera e propria notizia clamorosa.

 

"Sono felice di annunciare che dopo 24 anni di detenzione negli Stati Uniti - queste le sue parole - è stata firmata l'autorizzazione al trasferimento in Italia di Chico Forti. Un risultato frutto dell'impegno diplomatico di questo Governo, della collaborazione con lo stato della Florida e con il Governo degli Stati Uniti che ringrazio. E' un giorno di gioia per Chico, per la sua famiglia e per tutti noi. Lo avevamo promesso, lo abbiamo fatto e ora aspettiamo in Italia Chico Forti".

 

Detenuto nelle carceri americane dall'ottobre del 1999, Forti è stato condannato all'ergastolo - secondo una sentenza inappellabile - il 15 giugno del 2000 per l'omicidio di Dale Pike e, da allora, è  rinchiuso nel penitenziario di Florida City. Omicidio per il quale il 65nne trentino si è sempre professato innocente e vittima di un complotto.

 

"Firmata l'autorizzazione al trasferimento in Italia per Chico Forti - la nota ufficiale del ministro delle infrastrutture Matteo Salvini -: un abbraccio a lui e alla famiglia. E' un'ottima notizia frutto anche dell'impegno e della serietà del Governo. Altra promessa mantenuta".

 

"In silenzio raggiungiamo risultati importanti - ha scritto su X il vicepremier e ministro degli esteri Antonio Tajani -. La firma ottenuta oggi dalla Presidente del consiglio Giorgia Meloni per l'autorizzazione al trasferimento di Chico Forti è uno straordinario risultato del Governo e della diplomazia italiana. Orgoglioso dei nostri funzionari. In silenzio continuiamo a raggiungere risultati importanti".

 

Il 23 dicembre 2020 l'allora ministro degli esteri Luigi Di Maio annunciò che il governatore della Florida Ron DeSantis aveva accolto con riserva l'istanza di Chico Forti di avvalersi dei benefici previsti dalla Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, con la possibilità di essere trasferito e scontare la pena in Italia. L'annuncio, però, non ebbe alcun seguito.

 

Sino a stasera, quando la premier Meloni ha annunciato che Forti farà presto ritorno in Italia.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 aprile - 19:52
Il video della titolare del Perla Bar in via Belenzani sui social dopo la multa ricevuta venerdì sera per aver fatto 15 minuti di musica in più : [...]
Cronaca
13 aprile - 19:02
La macabra scoperta ad Aprica, in Provincia di Sondrio, dove a quanto pare la famiglia si era trasferita durante la pandemia. Da quanto emerso pare [...]
Cronaca
13 aprile - 17:47
Il comune di Santa Giustina ha predisposto il ripristino dell'area: l'altana è stata costruita in una zona di proprietà del demanio idrico. Gli [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato