Contenuto sponsorizzato

Orso fuori dal seggio elettorale durante lo scrutinio, i carabinieri escono e se lo trovano davanti. Il sindaco: "Situazione non tollerabile, si intervenga con una linea dura"

L'episodio è avvento a mezzanotte e mezza durante le operazioni di scrutinio nella frazione di Bozzana. Dopo aver sentito dei rumori alcune forze dell'ordine si sono affacciate alla porta e si sono trovate il plantigrado a pochi metri di distanza vicino ad un bidone del rifiuto secco 

Foto archivio
Foto archivio
Pubblicato il - 10 giugno 2024 - 18:30

TRENTO. Un orso davanti al seggio elettorale. E' successo anche questo nelle scorse ore a Caldes, nel Comune dove purtroppo il giovane di 26 anni Andrea Papi è stato ucciso dall'orsa JJ4 mentre stava facendo una corsa nei boschi. 

 

La notizia è stata confermata a il Dolomiti dal sindaco Antonio Maini. L'episodio è avvenuto a mezzanotte e mezza in un seggio elettorale a Bozzana.

 

E' successo durante le fasi di scrutinio quando, dopo aver sentito dei rumori strani, le forze dell'ordine che si trovavano al seggio hanno deciso di controllare cosa stesse accadendo. Appena si sono affacciate alla porta si sono accorte della presenza di un orso a pochissimi metri, meno di 10

 

L'orso si trovava accanto ad un bidone del rifiuto secco. Immediatamente è stata avvisata la centrale  che ha raccomandato alle persone che si trovavano al seggio di non uscire ed è stata attivata il servizio forestale reperibile della sede di Malé

 

“Intervenuti sul posto – spiega il sindaco Maini – la forestale ha attivato delle misure di dissuasione e la situazione si è risolta senza alcun danno”. A rimanere, come spiega il sindaco, è la paura e una situazione che è “diventata insostenibile”. 

 

Non è più tollerabile la presenza degli orsi nei centri abitati” spiega il sindaco di Caldes a il Dolomiti. “Dove è stato visto l'orso non era certo una zona isolata. Le persone hanno paura ed hanno  iniziato ad essere anche poco tolleranti. Mi chiedono di fare qualcosa. Ci sono delle norme, dei protocolli da seguire, quello che chiedo io e che si intervenga anche adottando una linea dura ma concreta. Se ci dovessero essere le condizioni per un abbattimento è bene che vanga fatto. Così non si può andare avanti”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 giugno - 19:34
“Assaje” si trova in largo Carducci a Trento nei locali che negli scorsi anni erano stati occupati, per un breve periodo, da Pescaria. I [...]
Cronaca
23 giugno - 19:31
E' successo a Manerba del Garda dove le forti piogge hanno causato dei grandi allagamenti. Disagi anche sulla Gardesana nel tratto tra Garda e [...]
altra montagna
23 giugno - 13:00
L'ingrossamento del Vénéon, un torrente dell'Isère, ha distrutto strade e sepolto intere case nel comune di Saint-Christophe-en-Oisans, nel [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato