Contenuto sponsorizzato

Arrestato trentino di 51 anni per violenza sessuale su una 20enne

L'uomo, della Valsugana, aveva abusato della ragazza nella notte del 18 giugno, dopo averla fatta bere. I carabinieri della compagnia di Trento e di Borgo Valsugana hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Trento

Pubblicato il - 28 ottobre 2016 - 12:24

BORGO VALSUGANA. L'aveva prima fatta bere e poi, approfittando della sua superiorità fisica, aveva abusato di lei ed è stato arrestato dai carabinieri di Trento e di Borgo Valsugana. Il fattaccio era accaduto nella notte a cavallo tra il 18 e il 19 giugno. L'uomo, un trentino di 51 anni originario della Valsugana, incensurato e mai segnalato per reati a sfondo sessuale, aveva prima fato ubriacare una giovane 20enne, anche lei trentina, e forte anche del fatto che lei era in stato di semi incoscienza, aveva abusato di lei.

 

I carabinieri della compagnia di Trento, assistiti dai militari di Borgo Valsugana, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Trento, per il reato di violenza sessuale. La misura è stata adottata dal Tribunale di Trento, che ha accolto la richiesta della locale Procura, che hanno concordato con le risultanze investigative dei carabinieri di Trento, incaricati per le indagini del caso.

 

Adesso l'uomo dovrà rispondere di violenza sessuale aggravata. Attualmente, è sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria inquirente. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 19:47

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 0,9%. Contagi a Castelnuovo e nell'Alto Garda

19 settembre - 19:05

La criminalità si insinua tra le piccole e medie imprese con un aumento, nel corso del 2019  delle segnalazioni delle operazioni di riciclaggio. La Cgia di Mestre: “Secondo una nostra stima su dati della Banca d’Italia ammonta a circa 170 miliardi di euro l’anno il fatturato ascrivibile all’economia criminale presente in Italia"

19 settembre - 16:35

Sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi e 8 persone presentano sintomi. Il totale in Trentino è di 6.311 casi e 470 decessi da inizio epidemia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato