Contenuto sponsorizzato

Calano in Trentino le denunce di reato e aumentano i sequestri di sostanze stupefacenti

Fra le sostanze stupefacenti sequestrate l’hashish (25 kg) prevale su tutte. Rimangono molto alti gli ammonimenti per violenza domestica (238). Sul fronte immigrazione, invece, in un anno sono state rigettate 200 autorizzazioni al soggiorno. I dati in occasione della cerimonia del 165° Anniversario della Fondazione della Polizia

Di Giuseppe Fin, Donatello Baldo - 10 April 2017 - 13:42

TRENTO. Sono in calo in provincia di Trento i reati denunciati alla Polizia di Stato. Il periodo di riferimento preso in esame è quello che intercorre tra l'1 aprile 2016 e il 31 marzo 2017. Se nello stesso periodo nell'anno 2013/2014 erano 18.788, nel 2014/2015 sono stati 17.463 per arrivare poi ad aumentare leggermente nel 2015/2016 fino a 17.906 e calare notevolmente nell'ultimo anno arrivando a 15.059

 

Sempre in ambito provinciale, nello stesso intervallo, le persone arrestate sono state 208 e di queste 98 legate al settore stupefacenti. Sono stati, invece, 1.343 i soggetti denunciati in stato di libertà. Numeri, in questo caso, superiori rispetto lo scorso anno dove sono stati registrate 181 persone arrestate (52 nel settore stupefacenti) e 1.031 in stato di libertà.

 

L'attività di polizia giudiziaria per la lotta alla droga ha portato al sequestro di 6.310 grammi di cocaina, 1.058 grammi di eroina, 25.305 grammi di hashish, 681 di marijuana, e infine 144 grammi di droghe sintetiche.

 

In questo caso, confrontando i dati con quelli dello scorso anno,il sequestro di Hashish è stato di circa 3 volte superiore e lo stesso vale per la marijuana. Addirittura oltre 4 volte superiore il sequestro di cocaina.

 

E' stata inoltre sequestrata, in totale, una somma di 16.668 euro (40.348 euro 2015/2016) . Per quanto riguarda invece le armi, sono state sequestrate 2 pistole (6 lo scorso anno) e 28 armi da punta e taglio.

 

Sono leggermente in calo, invece, le richieste di soccorso pubblico pervenute al “113”. Se nell'anno 2015/2016 erano 24.384, quest'anno sono state complessivamente 18.837.

Nel corso delle attività sono poi state identificate (unitamente alle Polizie di specialità, Stradale e Ferroviaria) 70.714 persone, di cui 17.661 extracomunitari e verificati complessivamente 51.628 veicoli su strada. Nel corso dell’attività di prevenzione e controllo del territorio sono stati, altresì, sequestrati 11 veicoli e ne sono stati rinvenuti 3 rubati.

 

 

Diminuiscono gli avvisi orali da 40 a 26 e divieti di ritorno da 42 a 33. Per quanto concerne i Daspo, quest'anno sono due mentre nel 2015/2016 erano stati solo uno. Gli ammonimenti per stalking e atti persecutori quest'anno sono stati 71 e 96 lo scorso anno. Rimangono alti, quasi uno al giorno, gli ammonimenti per violenza domestica: 238 nel 2016/2017 e 299 nel 2016/2017.

 

Nell'ambito della Polizia amministrativa, sociale e dell'immigrazione, ci sono stati oltre 12 mila passaporti rilasciati e rinnovati e 5.400 certificati per l'espatrio per minori di 15 anni.

 

Dal punto di vista delle autorizzazioni di Polizia, quelli per carta europea esportazione armi sono stati 227, per porto d'armi per difesa personale sono stati 123, porto d'armi per uso caccia e uso sportivo le autorizzazioni sono stati 1.656. Ci sono posti state 74 autorizzazioni porto d'armi per guardie giurate e 74 nomine.

 

Anche in questo caso, prendendo in esame i dati dello scorso anno, si nota un leggero calo del porto d'armi per uso personale, 123 (nel 2015/2016 erano 163), e un calo per il porto d'armi uso caccia e uso sportivo, 1.656 (nel 2015/2016 erano 2563). Un calo si registra anche per le guardie giurate.

 

Numeri diversi, rispetto lo scorso anno, si trovano invece all'Ufficio immigrazione dove sono state rigettate 200 autorizzazioni al soggiorno, quasi tre volte rispetto il 2015/2016 dove le autorizzazione rigettate erano state 69. Un leggero calo per le autorizzazioni al soggiorno. Per il 2016/2017 sono state 11.071 mentre per il 2015/2016 erano state 13.792. I nulla osta per i ricongiungimenti familiari sono stati invece 233 quest'anno e 281 lo scorso anno. Aumentano i decreti di espulsione dai 64 dello scorso anno ai 101 di quest'anno. Aumentano però anche gli ordini di allontanamento che sono 84 a fronte dei 73 dello scorso anno. Sono infine state 19 le persone accompagnate alla frontiere o nei Cie rispetto le 34 persone dell'anno 2015/2016.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
07 dicembre - 20:02
L'invito alla vaccinazione arriva dall'azienda sanitaria di Belluno. Al momento l'incidenza, per quanto riguarda l'influenza, è la più alta dal [...]
Cronaca
07 dicembre - 19:33
Don Dante Clauser era nato il 7 dicembre del 1923 e nel giorno in cui il 'prete degli ultimi' avrebbe compiuto 99 anni il Punto d'Incontro di [...]
Cronaca
07 dicembre - 19:37
A partire da giovedì sono attese nevicate anche sopra i 500 metri e a quote più basse nelle valli più strette e meno ventilate. Venerdì la [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato