Contenuto sponsorizzato

Dai fermi per guida in stato di ebrezza a quello di un uomo che, dopo i guai causati a un pasticceria, urinava davanti ai carabinieri: il Natale al lavoro delle forze dell'ordine

In questi primi giorni di festa i militari dell'Arma hanno presidiato il territorio. A Riva denunciato un truffatore in stile "Totò", a Cles denunciati 2 consumatori di stupefacenti, a Trento un senegalese per resistenza e violenza a pubblico ufficiale

Pubblicato il - 27 December 2016 - 11:55

TRENTO. Giorni di Natale trascorsi in tutta sicurezza in Trentino, comunicano i carabinieri di Trento, aggiungendo che laddove ci siano stati dei sussulti criminogeni sono stati subito messi a tacere (si veda il caso del rapinatore con accetta del quale abbiamo scritto ieri). Tracciano un piccolo bilancio di questi giorni di pranzi, cenoni, feste e festicciole i militari dell'Arma, e il bilancio si rivela essere positivo. "Di particolare importanza in questo periodo è il controllo della circolazione stradale - spiegano - essendo un periodo in cui noi tutti siamo più in movimento, sia per raggiungere le località turistiche sia, semplicemente, per andar dagli amici e/o parenti per farsi gli auguri e trascorrere qualche ora in famiglia, pertanto oltre alle sei denunce già segnalate dalla compagnia di Borgo Valsugana, ci sono state altre 9 denunce, alle rispettive procure della repubblica, di autisti che avevano alzato il gomito".  

 

Nello specifico sono state 3 su Trento, 3 su Riva del Garda, 2 su Cles e 1 su Rovereto mentre a Riva è stato denunciato anche un automobilista per guida in stato di alterazione da stupefacenti. Tra le altre cose, la compagnia di Riva del Garda ha denunciato per truffa un cittadino italiano che, come in un film di Totò, ha cercato di raggirare una cassiera, facendosi dare il resto di 50 euro per una consumazione mentre si riprendeva i suoi 50 euro per il pagamento.

 

La compagnia di Cles, invece, nel suo pattugliare il territorio ha segnalato al commissario di governo 2 consumatori di stupefacenti.

 

Mentre i militari della compagnia di Trento, oltre ai fermi per guida in stato di ebrezza, hanno denunciato un uomo, originario del Senegal, di 35 anni, per resistenza, violenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità. D.D. residente in trentino e di fatto domiciliato a Trento, dopo il controllo, durante un intervento per una lite tra condomini, ha opposto resistenza e ha usato violenza a danno dei militari operanti, rifiutando di fornire le proprie generalità, offendendo i carabinieri e l’istituzione di appartenenza.

 

Anche M.G., rumeno classe 1983, è stato denunciato dai militari di Trento per violenza, resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale e danneggiamento. L'uomo, senza fissa dimora, pregiudicato, disturbava i clienti di una pasticceria danneggiando i suppellettili del locale. Le forze dell'ordine sono intervenute sul posto e nelle fasi di identificazione lo hanno dovuto tenere a bada visto che ingiuriava ed opponeva resistenza ai militari operanti. Poi, prima di salire in auto per le formalità di rito in caserma, orinava sulla pubblica via alla presenza di passanti, per cui è stato contravvenzionato anche ai sensi dell’ex art.527 cp. a.g. (atti osceni).

 

Il senegalese S.F. classe 1968, residente a Brescia, pregiudicato, è stato denunciato per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi poiché, a seguito di controlli personali veniva trovato in possesso di quattro capi di abbigliamento di marca chiaramente contraffatti, che venivano prontamente sequestrati.

 

"L’opera di vigilanza - comunicano dalla caserma di Trento i carabinieri - e controllo di tutto il territorio provinciale non è stata interrotta e non s’interromperà. I carabinieri vegliano e veglieranno su tutto il Trentino anche nei giorni di festa. Soprattutto nei giorni di festa, quando gli altri sono in giro per festeggiare con parenti e amici, i carabinieri senza soluzione di continuità pattugliano le città le nostre strade, svolgendo un’opera di prevenzione generale, che permette a tutti noi di trascorrere queste festività in tutta serenità. Dalla vigilanza ai mercatini di Natale e dal controllo della circolazione stradale al perlustrare tutto il territorio, sia con le autoradio dei nuclei radiomobili, sia con le pattuglie delle stazioni, nonché con i militari dei nuclei e aliquote operative, coadiuvati dalle unità cinofile e dall’Elinucleo di Laives".

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
24 ottobre - 22:37
Già assessore e vice sindaco, l'affermazione di Dante Dossi arriva al ballottaggio. Sconfitta l'assessora uscente Alessandra Astolfi
Cronaca
24 ottobre - 21:14
Trovati 30 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 29 guarigioni. Sono 8 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Cronaca
24 ottobre - 19:05
Il coro ''la gente come noi non molla mai'' lo ha accolto quando è arrivato e lo ha salutato quando ha smesso di parlare. La sensazione è che sia [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato