Contenuto sponsorizzato

Del pensionato scomparso ancora nessuna traccia. In campo i cani molecolari e la solidarietà dei tanti volontari

Domani giornata decisiva con la riunione al Commissariato del Governo per decidere se proseguire le ricerche

Foto: VVF Villa Lagarina
Di Giuseppe Fin - 17 agosto 2017 - 18:31

POMAROLO. Sono continuate anche nella giornata di oggi le ricerche di Silverio Corradi, il settantenne residente a Nogaredo che venerdì scorso ha fatto perdere le sue tracce sul sentiero di malga Cimana.

 

L'uomo era arrivato alla malga assieme ad un gruppo di anziani e dopo essersi allontanato non ha fatto però più ritorno.

 

Immediatamente sono partite le ricerche che hanno visto la perlustrazione della zona da parte di diversi corpi dei Vigili del fuoco volontari, dalle unità cinofile e del soccorso alpino  anche con l'utilizzo dei droni.

 

Sul posto nei giorni scorsi sono arrivati due cani molecolari dal grande potere olfattivo, in grado di seguire una pista umana anche dopo diverso tempo dal passaggio del soggetto in un luogo.

 

 

Fino ad oggi, purtroppo, le ricerche non hanno dato alcun risultato. Nella giornata di domani al Commissariato del Governo si terrà un incontro per decidere se proseguire la ricerca ampliando la zona oppure terminarla.

 

Intanto tramite il loro profilo Facebook i Vigili del fuoco di Villa Lagarina hanno oggi ringraziato i colleghi dei vari Corpi che in questa settimana “hanno supportato le ricerche senza esitazione”. 


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 20:08

Sono 211 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 38 pazienti sono in terapia intensiva. Oggi 1 decesso. Sono 87 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

26 febbraio - 18:14

Il dirigente dell'Azienda Sanitaria Pier Paolo Benetollo ha spiegato che ad oggi "Il numero di varianti che stiamo trovando è limitato''. Sono in totale quattro le mutazioni inglesi registrate fino ad oggi in Trentino 

26 febbraio - 18:02

Adesso si parte con la fase successiva. Il virologo del Cibio, Massimo Pizzato: "La prossima settimana prevediamo di proseguire con lo studio. Un migliaio di analisi in parallelo ai tamponi molecolari per verificare la sensibilità dei test salivari. Poi si parte a regime, questo step dovrebbe iniziare a metà marzo"

 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato