Contenuto sponsorizzato

Insetti nei locali e nessuna attrezzatura per sterilizzare. Sospesa l'attività di un centro estetico a Trento

E' stata rilevata anche la mancanza del corretto requisito professionale di un'estetista. I controlli sono stati svolti dai Nas nei giorni scorsi 

Pubblicato il - 15 luglio 2017 - 11:29

TRENTO. Senza attrezzatura monouso, senza sterilizzatore ma soprattutto con una massiccia presenza di insetti infestanti in vari locali.

 

Non certo un ambiente sano quello che si sono trovati davanti i carabinieri del Nas di Trento che nei giorni scorsi hanno fatto dei controlli in un centro estetico di Trento nord registrando diverse irregolarità.

 

Tra i problemi è stata rilevata la mancanza del corretto requisito professionale dell'addetta che al momento della visita dei Nas stava svolgendo l'attività di estetica. La titolare, infatti, sarebbe stata assente dal lavoro per motivi di salute.

 

Dopo l'ispezione dei Nas e la comunicazione al Comune di Trento, nella giornata di ieri è stata disposta la sospensione dell'attività e alla titolare è stato dato tempo 180 giorni per mettersi in regola. Dovrà far fronte anche a delle sanzioni amministrative.

 

Il Centro di estetica dovrà dotarsi della strumentazione idonea che possa tutelare dal punto di vista della salute i clienti e avere del personale con adeguate abilitazioni.

 

I controlli rientrano nell'attività svolta in questo periodo dai carabinieri del Nas che nell'ultimo mese hanno eseguito circa 40 controlli nell'ambito della campagna "Estate Tranquilla”. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 marzo - 16:45

A 12 anni ha lasciato la sua casa in Afghanistan, passando per Iran e Turchia è arrivato in Grecia dopo un viaggio durato anni, lì è rimasto coinvolto nell’incendio che lo scorso settembre ha devastato il campo profughi di Moria: ora grazie alla Comunità Papa Giovanni XXIII l'incredibile storia di N.A. (che chiameremo Nico) ha trovato a Rovereto il suo lieto fine

07 marzo - 19:24

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi 2 decessi. Sono 72 i Comuni con almeno un caso di positività

07 marzo - 18:26

L'amministrazione comunale continua a respingere la semplicissima proposta volta a sensibilizzare la comunità sul rispetto delle donne e contro la violenza. Vardon Inant: ''La Giunta provinciale in questi giorni ha deciso di aderire al progetto nazionale 'Panchina rossa' coinvolgendo anche, come parte attiva, i Comuni. Torniamo a chiederla per Mazzin e a tal proposito abbiamo deciso di interpellare direttamente la Provincia''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato