Contenuto sponsorizzato

Le tre tredicenni litigano con l'amica e interviene la madre a colpi di ombrello e graffi, ma finisce all'ospedale

L'episodio è avvenuto intorno alle 19 di sabato 15 aprile al parco di Maso Ginocchio. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che stanno ricostruendo le reali motivazioni del litigio

Pubblicato il - 15 April 2017 - 23:38

TRENTO. Una mamma di origine marocchina di 46 anni si è scagliata con un ombrello contro le amiche della figlia intorno alle 19 di sabato 15 aprile al parco di Maso Ginocchio. Secondo le prime ricostruzioni tutto sarebbe scaturito dalle tre tredicenni che avrebbero litigato con l'amica, più piccola, di undici anni

 

A questo punto sarebbe intervenuta la madre, aiutata dalla sorella, che ha iniziato a difendere la figlia a colpi di ombrello e graffi. La donna quindi avrebbe perso l'equilibrio cadendo a terra.

 

Un medico che ha assistito alla scena ha allertato i soccorsi e le forze dell'ordine, giunti immediatamente sul posto.

 

I carabinieri stanno accertando le reali motivazioni che hanno scatenato il litigio e la seguente colluttazione, mentre la donna è stata portata precauzionalmente al pronto soccorso dell'ospedale Santa Chiara. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 January - 15:08

Per il deputato forzista viene a crearsi anche una concorrenza sleale con gli altri territori: “Lo trovo assurdo soprattutto per i territori bellunesi confinanti con l’Alto Adige che da sempre vivono questa concorrenza sleale e che adesso avvertono con maggiore forza differenze quanto mai anacronistiche e impossibili da digerire" 

22 January - 12:27

A Stoccolma è nato Cederhus, il progetto che prevede la realizzazione della più grande struttura in legno al mondo. Un progetto che trova sostegno nell’azienda altoatesina Rothoblaas, specializzata nella produzione di viti, piastre, angolari e nastri sigillanti destinati proprio per questo genere di strutture. "Il nostro obiettivo è sostituire gli edifici in cemento con quelli in legno"

24 January - 12:13

Al gestore del bar la sanzione di 400 euro perché ha violato le disposizioni che impongono di non poter ricevere alcun cliente dopo le ore 18 all’interno del locale.  I controlli messi in campo da una task force interforze, voluta dal Questore di Trento, composta da agenti della Polizia di Stato, della Polizia Locale di Trento e della Guardia di Finanza che ha passato al setaccio i locali pubblici della città

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato