Contenuto sponsorizzato

Nel 2018 ci sarà la "Ciaspolada dell'Alpino"

Il 6 gennaio 2018 sarà presente a Fondo la Fanfara della brigata Julia. Per sostenere le attività umanitarie e solidali degli alpini il comitato organizzatore devolverà loro due euro per ogni iscritto a La Ciaspolada

Pubblicato il - 24 July 2017 - 17:19

TRENTO. Nel 2018 arriverà la “Ciaspolada dell'Alpino”. L'iniziativa vedrà due grandi manifestazioni popolari, che ogni anno muovono migliaia di persone, come La Ciaspolada e l'Adunata nazionale degli Alpini.

 

I due comitati organizzatori registrati alla fine 2016, nei primi mesi del 2017 sono passati alla fase progettuale attraverso un incontro che ha visti protagonisti il presidente della Sezione Ana di Trento Maurizio Pinamonti e tre colonne portanti del comitato organizzatore della popolare corsa con le racchette da neve, quali Gianni Holzknecht, Stefano Graiff e Graziano Bertagnolli.

 

Le racchette da neve sono attrezzi utilizzati dagli alpini e fin dalle sue origini e nelle prime edizioni della competizione nonesa furono proprio le penne nere, delle quali faceva parte il "padre fondatore" Alessandro Bertagnolli, a prestare agli organizzatori quelle necessarie per consentire ai concorrenti, sempre più numerosi, di gareggiare. Quello che unisce queste due realtà è dunque un filo rosso "tirato" fin dagli anni Settanta.
 

Nel 2018 vedrà dunque la luce «La Ciaspolada dell'Alpino», una manifestazione nella manifestazione, che rappresenterà anche il primo appuntamento ufficiale dell'adunata nazionale, in programma dall'11 al 13 maggio. Per quanto concerne la gara verrà stilata una classifica speciale riservata alle penne nere, per quanto invece attiene alla marcia dei "bisonti", verranno premiati i tre gruppi più numerosi, con riconoscimenti speciali per quelli composti da più di 20 alpini iscritti.

 

Il 6 gennaio 2018 sarà inoltre presente a Fondo la Fanfara della brigata Julia. Per sostenere le attività umanitarie e solidali degli alpini il comitato organizzatore devolverà loro due euro per ogni iscritto a La Ciaspolada.

Le iniziative organizzate in comune non si fermano però al giorno della corsa. L'8 dicembre sarà infatti riproposta la Staffetta della Memoria, lanciata un anno fa per ricordare Alessandro Bertagnolli, e saranno gli alpini a dare vita ad otto dei gruppi che porteranno a turno la fiaccola da Tret a Fondo. Inoltre lo stesso giorno dell'Immacolata saranno aperte al pubblico due mostre fotografiche, una intitolata «Gli alpini e la neve, dalla tregua di Natale alla ritirata di Russia», al seconda «Da Gemona ad Amatrice, quarant'anni di solidarietà alpina». Le stesse verranno poi portate a Trento in occasione dell'Adunata.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 March - 09:34

L’uscita è prevista per il prossimo 26 maggio, sulla piattaforma Netflix. Essendo Baggio originario di Vicenza la decisione di girare il film in Trentino aveva creato molta discussione 

05 March - 10:20

L'Azienda sanitaria altoatesina ha consegnato il referto di Cornel Strüning in Procura. L'uomo, un 63enne odontoiatra all'ospedale di Bressanone, è deceduto per un ictus dopo 3 settimane dalla conclusione del ciclo vaccinale. Il fatto è stato denunciato da un collega, che su facebook ha pubblicato un video in cui denuncia un nesso causale tra il vaccino e la sua morte

05 March - 05:01

Il tasso di contagio è oltre i 250 casi ogni 100 mila abitanti, l'intenzione della Pat è comunque quella di continuare con la scuola al 50% in presenza. I sindacati: "L'Apss ci ha dato ragione, un po' allarmati dalla velocità di propagazione del contagio, riconducibile alle varianti. Era metà febbraio e non abbiamo più sentito nessuno. C'è una lentezza preoccupante nell'affrontare le questioni, non siamo tranquilli"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato