Contenuto sponsorizzato

Pane, piatti e dolci pugliesi. A Trento il panificio Cirilli raddoppia e arriva alle Albere

La seconda attività verrà aperta a gennaio. Non solo panificio ma anche trattoria

Pubblicato il - 13 October 2016 - 17:12

TRENTO. Pane croccante appena sfornato, pizzette ma anche dolci e piatti tipici pugliesi. Per gli amanti del buon cibo è certamente una buona notizia. La famiglia Cirilli raddoppia e assieme al panificio di via Calepina dove il pane va a ruba, a gennaio aprirà un secondo nuovo panificio all'interno del quartiere delle Albere.

 

Una seconda attività un po' diversa rispetto alla prima che a tre anni dall'apertura continua ogni giorno a riscuotere molto successo. Alle Albere il panificio Cirilli non servirà solo pane ma sarà una vera e propria trattoria, un angolo di Puglia in Trentino.


 

“Rispetto al panificio che abbiamo in via Calepina – ha spiegato la famiglia Cirilli – lo spazio alle Albere sarà più ampio e per questo abbiamo pensato oltre alla vendita di pane e focacce anche di offrire tante novità culinarie per i giovani, piatti caldi e dolci da assaporare seduti al tavolo, il tutto facendo un po' riscoprire i sapori della terra da dove veniamo, la Puglia”.


 

La famiglia Cirilli è giunta a Trento da Gravina di Puglia da dove hanno deciso di andarsene per sfuggire alla Sacra Corona Unita. Nella nostra città, in via Calepina, hanno aperto un panificio e sono moltissimi i trentini che in questi anni si sono innamorati del loro pane.

 

“A tutti i nostri clienti – hanno spiegato dal panificio Cirilli – vogliamo assicurare che continueremo a rimanere aperti in via Calepina e quella delle Albere sarà una nuova e entusiasmante avventura”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 January - 20:28

Sono 297 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi, mentre sono 38 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

 
 
20 January - 19:22

Il Trentino è il territorio più penalizzato dai tagli sulle forniture operati da Pfizer: calo del 60% sulle dosi. Segnana: Possiamo comunque garantire la continuità delle vaccinazioni a coloro che si erano prenotati, compresi i volontari delle Croci. Poi inizieremo a fare la seconda dose”

20 January - 18:12

Sono state registrare 29 dimissioni e 278 guarigioni. Il numero dei pazienti ospedale scende sotto le 300 persone. Analizzati quasi 4 mila tamponi. Sono state confermate 80 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato