Contenuto sponsorizzato

Soccorsa dall'elicottero, partorisce a Trento. La neomamma: "Grazie agli angeli del cielo"

Una mamma della Vallagarina ringrazia su facebook il Nucleo elicotteri della Provincia. "Ho avuto un’emorragia e un distacco della placenta, questi angeli mi hanno soccorsa e portata al Santa Chiara dove è nato il mio piccolo". "I ringraziamenti fanno piacere, noi ce la mettiamo tutta" risponde il comandante Bruno Avi. Si valuta l'affitto estivo di un altro Agusta Aw139

Di vt - 13 aprile 2017 - 17:29

TRENTO. “Voglio esprimere tutta la mia gratitudine a queste persone che con professionalità e dolcezza mi hanno soccorsa. Un grazie infinito”. Ringrazia così su facebook il nucleo elicotteri della Provincia una neomamma della Vallagarina, che nei primi giorni di aprile è stata soccorsa e elitrasportata all’ospedale Santa Chiara di Trento. Dove, in seguito a un taglio cesareo d’urgenza operato dai sanitari, è nato suo figlio, un maschietto.

 

Bruno Avi, comandante del reparto di volo che fa capo a Trentino Emergenza 118, accoglie positivamente il ringraziamento “social”. “Ben vengano i ringraziamenti. Noi stiamo facendo tutto il possibile”. La squadra di volo (certificata Enac) è impegnata ogni giorno per una decina di interventi sanitari – 2.850 il dato totale del 2016 - e sta valutando l’affitto per l’estate, periodo in cui per il turismo aumentano le richieste di interventi, di un altro Agusta Aw 139, come quello attualmente fuori uso per la caduta (senza vittime fortunatamente) in val Nambino il 5 marzo.

 

“Ciao volevo sapere se era possibile far arrivare il mio messaggio a questi angeli. Ho avuto un’emorragia e un distacco della placenta, ero al termine della gravidanza e questi angeli mi hanno soccorsa e elitrasportata all’ospedale Santa Chiara” scrive la mamma nella pagina del gruppo Sostenitori nucleo elicotteri. Il post di ringraziamento (con l’immagine di lei assieme al figlio) ha ricevuto una valanga di like, quasi 700, e decine di commenti, soprattutto di benvenuto al piccolo venuto alla luce con l’assistenza dei medici. La tempestività dei soccorsi e la professionalità degli operatori sanitari hanno permesso che tutto andasse bene. “Tanti auguri al piccolo, un abbraccio alla mamma” commenta una degli utenti. “Tanti auguri a tutti e due. Grazie angeli dell’aria” sottoscrive un’altra. “Voglio esprimere tutta la mia gratitudine – prosegue la mamma - a queste persone che con professionalità e dolcezza mi hanno soccorsa. Un grazie infinito”.

 


 

Al nucleo elicotteri, impegnato quotidianamente in un’attività preziosa ma che comporta anche rischi e pericoli per gli operatori (come ha dimostrato l’incidente della val Nambino), il ringraziamento ha fatto sicuramente piacere. “Si fanno tanti interventi e i ringraziamenti sono sempre ben accetti” afferma Avi, il responsabile. “Il nostro impegno va certo al di là dei grazie. Stiamo facendo tutto il possibile per garantire il servizio migliore. Ce la mettiamo tutta”.

 

L’attività del nucleo non si ferma mai. Il reparto è incardinato nel servizio antincendi e protezione civile della Provincia e si occupa di attività di soccorso pubblico tecnico e sanitario, gestione dell’emergenza, trasporto sanitario e lavoro aereo, in collegamento con gli operatori del 118 e dell’azienda sanitaria, del soccorso alpino e i vigili del fuoco. Attualmente nella base di Mattarello, all’aeroporto Caproni, è in servizio h24, 24 ore su 24, l’elicottero Agusta Aw 139. Dalle 8 di mattina alle 20 è in attività anche l’altro, un Dauphin Eurocopter, che sostituisce il secondo Agusta, fuori uso dopo l’incidente in quota. Il periodo di aprile-maggio, prima dell’inizio dell’estate, viene sfruttato per le manutenzioni. I responsabili stanno valutando l’affitto estivo di un altro Agusta Aw139 per far fronte all’aumento di richieste di interventi legato alla bella stagione.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
03 dicembre - 05:01
Diversi i nodi da affrontare e l'apertura degli impianti in val di Non non è garantita. Le criticità legate ai costi energetici ma manca anche [...]
Politica
02 dicembre - 20:39
Dopo le rivelazioni del sindaco Finato si allungano le ombre sul progetto per il Nuovo ospedale di Cavalese. Ora Cia chiede conto del ruolo avuto [...]
Cronaca
02 dicembre - 15:54
Il Centro in via Dogana 1 ha iniziato ad accogliere le vittime di violenza dai primi anni 2000, partendo da 92 arrivando a 335 nel 2021. [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato