Contenuto sponsorizzato

Sommozzatori al lago delle Piazze di Piné. Due asciugamani abbandonati fin dalla mattina hanno fatto pensare al peggio

Il lago è stato perlustrato alla ricerca dei due bagnanti, ma i teli potrebbero anche essere stati abbandonati. Le ricerche sono continuate per tutto il pomeriggio

Di Donatello Baldo - 01 agosto 2017 - 20:05

PINE'. Il Nucleo sommozzatori è stato sul posto per ore, alla ricerca di due probabili dispersi nelle acque del lago delle Piazze. Nessuno ha denunciato la scomparsa e nessuno ha visto i bagnanti in difficoltà. L'allarme è però stato preso sul serio e la macchina dei soccorsi si è subito messa in moto.

 

A dare l'allarme il bagnino che ha notato due asciugamani appaiati sulla spiaggia, abbandonati da troppo tempo. Su uno di essi la parte superiore di un bikini. E dei proprietari nessuna traccia. Da qui l'ipotesi di annegamento che ha portato sull'Altipiano i sommozzatori che in più riprese si sono immersi nel lago.

 

Gli uomini del Nucleo sommozzatori hanno messo in atto una manovra a cono, partendo dal punto in cui si trovano i teli abbandonati e aprendosi nella direzione del lago, fino a trenta metri al largo e a 5 metri di profondità. I tentativi sono stati quattro, senza che nessuno abbia dato esito. La visibilità è di soli 50 centimetri.

 

Il timore, anche dopo la tragedia avvenuta a Lagolo nei giorni scorsi, che qualcuno si fosse allontanato troppo dalla riva annegando, e che l'altro bagnante potesse essere stato coinvolto nell'annegamento nel tentativo di prestare soccorso. 

 

Ma queste sono solo ipotesi, e l'intervento dei sommozzatori non ha dato esito. Gli asciugamani, notati fin dalle otto della mattina, potrebbero anche essere stati dimenticati. L'allarme, più che rientrato, è sospeso: i sommozzatori hanno smesso di cercare, ora si attende che qualcuno torni a recuperare i teli e il reggiseno, sperando che nessuno denunci la scomparsa di due bagnanti. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 20:18

La mappa del contagio comune per comune. Oggi in Alto Adige è stata chiusa la prima scuola della regione per un focolaio tra gli studenti

25 settembre - 19:15

Preoccupa il ritorno dei contagi, soprattutto in vista della stagione invernale e sulle piste da sci. Il consigliere del Patt Dallapiccola deposita un’interrogazione: Finora questa Giunta non ha dato dimostrazione di particolare prontezza di riflessi e di efficacia nelle risposte ai problemi che via via si presentano”

25 settembre - 16:21

Nelle ultime 48 ore in Alto Adige sono stati individuati quasi 90 positivi. Di questi cinque sono studenti di scuole diverse (ecco quali) dove scatteranno le normali misure di quarantena per i compagni mentre altri cinque sono stati individuati solo nell'istituto di Merano. Per sicurezza da lunedì 28 settembre fino a venerdì 9 ottobre 2020 compreso la scuola resterà chiusa e si torna alle lezioni digitali

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato