Contenuto sponsorizzato

Via Ss. Trinità, lavori presto finiti e a ottobre arriva una festa

Giudizi positivi da parte dei commerciarci. "A metà ottobre organizzeremo una festa con i cori trentini e menù enogastronomici ad hoc"

Pubblicato il - 26 settembre 2016 - 16:53

Via Santissima Trinità cambia volto. I lavori di riqualificazione dell'antica via nel centro storico di Trento si stanno per concludere. Il fondo stradale è stato messo a nuovo con la sistemazione dei cubetti di porfido e sono ormai terminati anche i lavori dei marciapiedi in marmo rosa che hanno abbellito l'intera zona. Un cambiamento che da diverso tempo le attività commerciali presenti sulla via stavano attendendo e che ora vogliono salutare con l'organizzazione di una vera e propria festa. “Sono stati dei lavori molto sofferti – ha affermato Sandra Toldo, commerciante della via – ed io stessa avevo indetto una raccolta di firme per la necessità di riqualificare la zona. Finalmente siamo al compimento di quanto richiesto e per quanto riguarda i lavori che sono stati fatti siamo contenti. E' aumentato l'interesse dei cittadini verso questa via e questo è importante”.

 

L'intervento ha previsto la sistemazione dei marciapiedi e della sede stradale con relative opere accessorie al fine di rendere utilizzabile la strada in sicurezza. Vi è stato un incremento delle superfici destinate ai percorsi pedonali e conseguente riduzione sia delle larghezze delle corsie destinate al traffico veicolare che degli spazi di parcheggio in strada. E' stata inoltre predisposto un impianto irriguo interrato per la futura posa di fioriere e lo spostamento dei pozzetti della rete di raccolta delle acque meteoriche .

 

Come già detto, i lavori si stanno per concludere e tra le ultime richieste da parte dei commercianti c'è anche la sistemazione di una segnaletica che possa identificare gli importanti palazzi presenti nella via.

“Purtroppo – ci spiega Toldo – abbiamo ancora il guaio del Palazzo delle Poste che deve essere sistemato”. Intanto, però, nella nuova via Santissima Trinità si sta già pensando ad un momento di convivialità per festeggiare la riqualificazione.

La macchina organizzativa sembra essere già partita. L'idea è quella di organizzare un evento a metà ottobre. “Abbiamo intenzione di festeggiare con una serata speciale – hanno spiegato alcuni commercianti - nella quale inviteremo dei cori trentini e i negozi della via terranno aperto fino a tardi. Saranno anche creati dei cocktail e dei piatti ad hoc per l'evento”.

Via Santissima Trinità è una delle vie storiche della nostra città. Prende il nome della monastica chiesa della SS. Trinità, connubio unico di stile rinascimentale - barocco. Da questa chiesa il 13 dicembre 1545 partì la processione di apertura del Concilio Ecumenico Tridentino. Sono inoltre presenti diverse altre importanti residenze signorili. Tra queste, il Palazzo Roccabruna. Sulla via si affaccia anche l’ottocentesco palazzo del Liceo Giovanni Prati e l’asburgico palazzo delle Poste.

“E' stato fatto un bel lavoro – ha spiegato Elio Tonetta della trattoria Al Tino – e dopo anni di richiesta finalmente abbiamo una bella via. Sarà un ottimo collegamento per piazza Fiera e piazza Cesare Battisti. Questo è un luogo storico della nostra città basta pensare ai bei palazzi che abbiamo sui lati della vita”. Via Santissima Trinità sarà tra le principali novità del prossimo Natale cittadino con la “Via del Gusto”.

 

Ad essere soddisfatto dei lavori anche Daniele Bortoli del bar “Posta” e della stessa opinione anche i titolari della paninoteca “Castelli Romani”. “Ci hanno messo diverso tempo prima di concludere questi lavori – ha affermato Annamaria – ma siamo contenti”.  Il costo dei lavori è stato di circa 250 mila euro e la conclusione definitiva sarà entro 15 giorni.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 17:33

L’Azienda sanitaria ha comunque già attivato il piano di riorganizzazione degli ospedali per far fronte all’atteso aumento dei casi con sintomi e rinnova con forza la raccomandazione di rispettare la regola del distanziamento, l’igiene delle mani e l’uso della mascherina

31 ottobre - 17:55

L’attentatore sarebbe un uomo sulla quarantina, che si è subito dato alla fuga. Attualmente, l’area è bloccata per permettere a chi di dovere di procedere con le prime constatazioni

31 ottobre - 16:23

Nella quotidiana conferenza stampa per fare il punto sulla situazione Coronavirus in Veneto (dove si è ufficialmente entrati nelle fase 3 del nuovo piano sanitario regionale), il presidente Luca Zaia ha annunciato la firma di un'ordinanza che affida ai medici di base il compito di effettuare i tamponi sugli assistiti che ne abbiano bisogno o presentino sintomi. E su Halloween: "Evitate dolcetto o scherzetto"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato