Contenuto sponsorizzato

Trenitalia, sciopero del personale. Disagi anche in Trentino

Lunedì potrebbero esserci cancellazioni e ritardi tra le 9 e le 17

Pubblicato il - 04 settembre 2016 - 10:09

TRENTO. Lunedì 5 settembre i treni in servizio sulle tratte trentine dalle 9.01 alle 16.59 potrebbero subire cancellazioni o variazioni a causa dello sciopero del personale di Trenitalia - direzione regionale Veneto indetto dal sindacato autonomo Or.s.a in accordo con le segreterie territoriali di Venezia e Verona.

 

La presa di posizione di Or.s.a segue l'andamento delle trattative fra il sindacato e Treintalia. Nonostante i passi avanti nelle ultime contrattazioni, sciopero del personale confermato, soprattutto alla luce della situazione del settore officine-manutenzione, degli addetti alle biglietterie, macchinisti, capitreno e la questione sicurezza per personale e passeggeri: "Servono nuove assunzioni, alcuni ferrovieri del settore mobile stanno lavorando da 20 giorni di fila senza una giornata di riposo" - conferma Spolaor, segretario del compartimento di Venezia - "sono condizioni massacranti che certo non favoriscono la sicurezza di passeggeri e personale".

 

La Provincia di Trento e Trenitalia confermano che il servizio nelle fasce orarie di maggior frequentazione delle tratte regionali sarà comunque garantito, così come la circolazione dei treni a media e lunga percorrenza.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 05:01

Il presidente dell'Ordine dei medici, Marco Ioppi: "Sulla scuola si deve agire in modo sartoriale caso per caso. Annullare i Mercatini è stata una scelta di buonsenso e prevenzione. La stagione invernale va attentamente pianificata e gestita"

21 ottobre - 19:49

Purtroppo si registra anche un nuovo positivo a Cembra Lisignago dove si era sviluppato il più grosso focolaio legato alla popolazione residente che ha un rapporto dell'0,85% di positivi per residenti. Dato più alto nel comune vicino, ad Altavalle (1% di popolazione positiva). Altri tre comuni sopra lo 0,75%

21 ottobre - 20:14

La notizia è stata battuta da Reuters e ripresa in tutto il mondo. Il fatto sarebbe avvenuto in Brasile e la conferma arriva dall'Università di San Paolo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato