Contenuto sponsorizzato

Un 'autobus' senza ruote né motore, riparte oggi il Piedibus di Cognola

Le insegnanti "Importante non solo l'impegno dei bambini  ma anche un corretto comportamento sulla strada e il rispetto delle regole da parte degli adulti”

Pubblicato il - 01 novembre 2016 - 19:02

TRENTO. Un 'autobus' senza ruote nè motore, formato da tanti bambini, che vanno a scuola a piedi. Anche in quest'anno scolastico è ripartito il progetto Piedibus, l'iniziativa coordinata dalle Politiche giovanili del Comune di Trento, che si rivolge alle scuole elementari cittadine per incrementare l'autonomia delle bambine e dei bambini nel tragitto da casa a scuola.

 

Questa mattina a ripartire è il Piedibus di Cognola nell'ambito di un percorso ormai collaudato di educazione alla mobilità sicura e sostenibile.

 

“Prosegue nelle scuole primarie dell’Istituto Trento 2 – hanno spiegato le insegnanti - il progetto di educazione alla mobilità sostenibile e al rispetto dell’ambiente 'A piedi sicuri', che prevede interventi degli agenti della polizia locale e dei volontari del servizio civile delle Politiche giovanili”.

 

Il progetto, attivo alla primaria di Cognola, è nato grazie alla disponibilità di alcuni genitori, prevede l’accompagnamento dei bambini, da “stazioni” prestabilite e secondo percorsi

individuati dai vigili, fino a scuola. Alle due linee attive di Cognola (dal Centro civico e da via alla Veduta) sono iscritti una quarantina di bambini.

 

“Cogliamo l’occasione – hanno spiegato le insegnanti - per ringraziare i genitori piediautisti che quest’anno hanno dato la loro disponibilità e per ricordare che per il buon andamento del progetto è fondamentale la collaborazione di tutti: non solo l'impegno dei bambini nella sua realizzazione ma anche un corretto comportamento sulla strada e il rispetto delle regole da parte degli adulti”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 maggio - 06:01

Ci auguriamo che non ci sia una ''prossima volta'' parlando di epidemie e che quindi questa sia solo un'uscita infelice di Segnana, l'attacco a un organismo professionale che in questi mesi non si è risparmiato per cercare di risolvere le criticità, senza magari tutti quegli elementi in mano alla task force e l'esecutivo, appare davvero ingeneroso

25 maggio - 11:33

Migliora sensibilmente anche la situazione all’interno delle strutture sanitarie bolzanine dove rimangono ricoverati solo 35 pazienti. I posti letto occupati in terapia intensiva sono 3, altri 2 altoatesini si trovano ricoverati nelle cliniche austriache

25 maggio - 11:31

E' successo attorno alle 9. Lo scontro è avvenuto  all'altezza di Lavis. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco e i soccorsi sanitari con l'elicottero. Il traffico è stato bloccato 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato