Contenuto sponsorizzato

Coincidenze, il libro sull'Avez del Prinzep finito di stampare il giorno in cui il maestoso albero si spezza

L'autrice Maria Luisa Clerico: "Non ci volevo credere, ero incredula"

Di db - 16 novembre 2017 - 20:06

TRENTO. Se il valore di una coincidenza dipende dal grado della sua improbabilità, come diceva Milan Kundera, il valore di quella che ci racconta Maria Luisa Clerico è maestoso. Maestoso come l'abete bianco che domenica scorsa, per il forte vento, è caduto dopo 264 anni che svettava sull'Alpe cimbra

 

"Ho letto che l'Avez del Prinzep si era spezzato - dice con stupore - poco dopo aver ritirato dalle stampe il mio ultimo libro dedicato proprio a lui e alla sua leggenda. Non ci volevo credere, ero incredula". 

 

"Dopo così tanti anni che resiste alle intemperie, l'abete più alto, quello più antico, secolare addirittura, cade il giorno in cui prendo tra le mani la prima copia del libro che a lui e a tutti gli alberi ho voluto dedicare".

 

Infatti questa è la dedica de "L'Avez del Prinzep e l'incantesimo dei folletti del bosco": "Dedico questo libro agli alberi. Un albero è un respiro che rigenera l'anima di antica saggezza. Le loro radici affondano nelle profondità sconosciute e i loro rami raggiungono il cielo. Alberi e stelle: un dialogo fra silenziosi osservatori... vorrei scrivere tutti i loro segreti".

 

"Voglio credere che questo sia un segnale - dice - che abbia potuto morire proprio ora che sa che il suo testamento è scritto". Il libro, una fiaba che racconta la leggenda che gira attorno al maestoso albero, con principe e principessa, folletti rossi e blu e l'immancabile lieto fine, è illustrato da Roberto Zuliani e musicato (all'interno anche le note di una canzone) da Will Hawkshade.

 

L'opera, pubblicata con il contributo di Regione e Cassa Rurale degli Altipiani, sarà disponibile alla biglietteria del Cinema Modena e sul sito dell'autrice

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 19:49

Purtroppo si registra anche un nuovo positivo a Cembra Lisignago dove si era sviluppato il più grosso focolaio legato alla popolazione residente che ha un rapporto dell'0,85% di positivi per residenti. Dato più alto nel comune vicino, ad Altavalle (1% di popolazione positiva). Altri tre comuni sopra lo 0,75%

21 ottobre - 17:39

Tra i nuovi positivi, 71 presentano sintomi, 13 casi riguardano minorenni, dei quali 2 contagiati sono nella fascia di età 0-5 anni e altri 11 ragazzi si collocano nella fascia 6-15 anni, mentre 13 infezioni riguardano over 70 anni

21 ottobre - 16:14

Lo studio realizzato dall'ospedale di Negrar conferma che mantenere bassa la circolazione del virus e l’esposizione al contagio con l’uso di mascherine e il rispetto del distanziamento può vere un impatto non solo sul numero assoluto di casi, ma anche indirettamente sulla severità dei casi stessi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato