Contenuto sponsorizzato

I magici paesaggi sonori di William Basinsky

A SanbaPolis di Trento la rassegna "Transiti" ospita giovedì un musicista capace di dipingere le sensazioni più forti tra sperimentazione ed emotività. Proporrà tra l'altro il lavoro che ha dedicato a David Bowie su commissione della galleria d'arte Volume di Los Angeles. La materia prima? Un sintetizzatore più che vintage

Pubblicato il - 21 novembre 2017 - 11:06

   TRENTO.  E’ in programma giovedì 23 novembre al Teatro SanbàPolis di Trento il secondo appuntamento della terza edizione della rassegna “TRANSITI - Musiche in movimento”, organizzata a Trento dal Centro Servizi Culturali S. Chiara.  
        Il concerto vede protagonista WILLIAM BASINSKI. In origine clarinettista di scuola accademica, l’artista newyorkese crea paesaggi sonori al tempo stesso sperimentali ed emotivamente coinvolgenti traendo ispirazione dal minimalismo di Steve Reich, dall’ambient musicdi Brian Eno e dai precetti della musique concrète .

 
 Ne è dimostrazione eloquente la suite “For David Robert Jones”, concepita in memoria di David Bowie su commissione della galleria d’arte Volume di Los Angeles: abbinata alla composizione omonima, dà forma sia al disco “A Shadow in Time” sia all’esibizione dal vivo.

        Così ne scriveva su gdm-giornaledellamusica.it Alberto Campo, curatore della rassegna “Transiti”: «A poco più di un anno dalla morte di Bowie, William Basinski rende omaggio al musicista consacrando alla sua figura una delle due composizioni del nuovo album “A Shadow in Time”. “For David Robert Jones” incapsula i sentimenti di devozione a Bowie di Basinski il quale, ispirandosi a lui, in gioventù accantonò il clarinetto per imbracciare il sassofono.

 

  All’ascolto, il riferimento allo scomparso sembra rimandi agli episodi strumentali di “Low” (“Subterraneans”, “Warszawa”) o “Lodger” (“Neuköln”), primi capitoli della trilogia berlinese realizzata da Bowie in compagnia di Brian Eno. Ha consistenza differente l’altra metà dell’opera, da cui prende titolo: qui è un sintetizzatore più che vintage a fornire la materia prima, evocando sensazioni cosmiche da odissea nello spazio sublimate in coda nel riverbero remoto di un pianoforte. Ammirevole esercizio d’arte astratta vivificato da un sincero slancio emotivo, “A Shadow in Time” è avant-garde dal volto umano.»
        La performance di William Basinski è presentata da “Transiti”, ma vale anche come anteprima della terza edizione del festival “Distretto 38”.
        Giovedì 23 novembre il concerto avrà inizio alle ore 21.00 e il biglietto d’ingresso al Teatro SanbàPolis (posto unico non numerato) costerà 10 euro; ridotto generico (under 26) a 5 euro.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 marzo - 05:01

I dati si stanno invertendo anche sul quadro delle ospedalizzazioni. Grande differenza pure sulla gestione delle varianti. In provincia di Bolzano sono stati trovati 630 casi (31 di mutazione sudafricana e 220 di inglese) mentre in Trentino sono 4 i casi di inglese finora identificati 

28 febbraio - 19:20

La situazione si complica in Val di Cembra dove i contagi continuano a salire, soprattutto a Palù dove il 14 è coinciso con la ricorrenza del patrono. Si contano 79 nuovi casi a Trento e poi seguono Pergine, Arco, Lavis, Rovereto e Levico Terme 

28 febbraio - 20:11

Nel Comune di Giovo il rapporto contagi/residenti ha raggiunto il 3,3%, il sindaco non esclude l’entrata in vigore di misure più restrittive: Ci sono intere famiglie coinvolte, dove sia i genitori che i figli sono risultati positivi, forse ci sono un po’ meno anziani rispetto alle altre fasce d’età”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato