Contenuto sponsorizzato

Momo, la piccola eroina tra i ladri del tempo

Debutta questo pomeriggio al teatro di Trambileno "Momo" della Bottega Buffa Circovacanti. Uno spettacolo per tutte le età  tratto dal romanzo di Michael Ende per la regia di Luciano Gottardi. L'iniziativa è di Teatro Elementare. Uno spettacolo che parla trasversalmente ai bambini e agli adulti

Pubblicato il - 12 novembre 2017 - 09:06

TRAMBILENO.  Nell’ambito della Rassegna Teatro in Valle curata da Elementare Teatro debutterà questo pomeriggio, domenica 12 novembre 2017, alle16.30 all’auditorium di Moscheri di Trambileno: Momo, un eroe bambina della compagnia trentina Bottega Buffa CircoVacanti.

 

Lo spettacolo, liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Michael Ende, racconta la storia di Momo, bambina misteriosa e buona che ci trasporta in un tempo imprecisato e meraviglioso all’interno del quale, la piccola eroina, fa riscoprire la fantasia ed il gioco a tutti i bambini che entrano in contatto con lei fino all’arrivo degli uomini grigi, ladri del tempo.

 

Proprio il tempo è il protagonista di questo romanzo di Ende capace di parlare trasversalmente ad adulti e bambini. Sul palco Laura Mirone e Veronica Risatti della compagnia Bottega Buffa CircoVacanti dirette da Luciano Gottardi, il lavoro vede inoltre la partecipazione di Carolina De La Calle Casanova che ha curato la riduzione drammaturgica del testo.

 

Bottega Buffa CircoVacanti è un collettivo culturale che si occupa di ricerca, produzione e divulgazione delle arti sceniche e musicali conosciuto anche per il lavoro collegato alla commedia dell’arte e all’immaginario popolare tradizionale che è fonte d’interesse e alimentazione poetica della visione artistica della compagnia. Con questa nuova produzione Bottega Buffa si confronta con il teatro ragazzi.

 

Dalle note di regia una breve introduzione allo spettacolo: “Al vecchio circo abbandonato il cantastorie squattrinato Gigi Cicerone e il silenzioso Beppo Spazzino si incontrano ogni sera per la cena. All’improvviso, in una sera come tante, arriva Momo, una bambina che dice di avere cento anni. Il tempo passato con lei sembra aggiustare tutte le cose. Insieme a lei, Gigi ritrova la capacità di inventare delle storie meravigliose, Beppo riesce a sentirsi magico e fortunato e tutti i bambini riscoprono la fantasia e il gioco. Un giorno però, tutto si rompe: arrivano i Signori grigi, i ladri del tempo. Con la loro presenza in città succede che nessuno ha più tempo da perdere per giocare, raccontare storie o soltanto chiacchierare. Solo Momo, con l’aiuto dell’irriverente Cassiopea e i consigli del saggio signore del tempo Mastro Hora riuscirà ad allontanare i pericolosissimi Signori Grigi. Allontanare, non eliminare”.Al termine dello spettacolo Elementare Teatro sarà lieta di offrire una merenda ai bambini presenti.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 dicembre - 20:28

Da qualche giorno appare chiaro che sommando i positivi trovati con i molecolari e gli antigenici il Trentino appare in linea (anzi con dati peggiori come per altro sui decessi e le terapie intensive) con l'Alto Adige. Ieri i positivi ''reali'' erano circa 520 (a fronte dei 156 comunicati in conferenza stampa) e sabato erano circa 800 (a fronte dei 219 di Fugatti e Segnana). Da domani anche la Pat dovrebbe fornire i dati completi uniformandosi alla vicina provincia di Bolzano

02 dicembre - 19:37

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 278 positivi a fronte dell'analisi di 3.705 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,5%

02 dicembre - 18:25

Il presidente ha annunciato il nuovo documento che dal 3 dicembre cambia le cose e permette nuove libertà per i cittadini. Saltano tutte le restrizioni in più rispetto alla ''normale'' zona gialla. Ecco cosa cambia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato