Contenuto sponsorizzato

Con Trentodoc le bollicine arrivano in alta quota sulle Dolomiti

Due settimane di eventi tra Madonna di Campiglio e la Val di Fassa per scoprire il metodo classico trentino che sta facendo la fortuna dell’istituto Trentodoc. Nella spettacolare cornice delle Dolomiti si potranno gustare le creazioni vinicole abbinate ai piatti della tradizione ma anche alle cucine apparentemente più lontane e inaspettate come quella giapponese o con la pizza

Pubblicato il - 26 luglio 2019 - 13:27

MADONNA DI CAMPIGLIO e VAL DI FASSA. Nella splendida cornice delle Dolomiti torna l’appuntamento con Trentodoc, la manifestazione che da sempre attira gli appassionati delle bollicine di tutta Europa. Tra il 25 e il 28 luglio a Madonna di Campiglio e dal 31 luglio al 4 agosto in Val di Fassa, dunque le suggestive cime delle Dolomiti diventeranno la cornice dove degustare tutte le varianti delle etichette delle 53 case spumantistiche associate all’Istituto Trento Doc.

 

Un viaggio a tappe (Qui il programma completo) con vista sulle Dolomiti dove a fare da coprotagonisti alle creazioni vinicole ci saranno i più variegati menù stellati, preparati da alcuni fra migliori chef locali e non. Per l’occasione le bollicine si potranno abbinare con sfiziosi piatti della tradizione locale o con manicaretti provenienti dalle cucine apparentemente più lontane e inaspettate, come quella giapponese o con la pizza.

 

La rassegna 'Trentodoc sulle Dolomiti', dedicata alle bollicine di montagna, vuole celebrare l’unicità del territorio con un ricco di programma di appuntamenti che mirano ad esaltare l’eccellenza trentina all’interno di rifugi, bar, alberghi e ristoranti.

 

Si può dire che il metodo Trentodoc rappresenti un unicum nel panorama vinicolo internazionale, legato profondamente alla montagna, può considerarsi come espressione di un intero territorio. La sua unicità è dovuta anche alle particolari condizioni ambientali e varietà climatica dei terreni dove vengono coltivate le viti che possono trovarsi fino a 900 metri sopra al livello del mare.

 

Trendodoc è stato inoltre il primo metodo classico a ottenere la DOC in Italia, e fra i primi al mondo, con le sue nove milioni di bottiglie lo rendono uno dei grandi del settore. Sono ben 53 le case spumantistiche trentine, grandi e piccole realtà, associate all’Istituto Trentodoc che producono circa 150 etichette delle bollicine di montagna. Lavoro di qualità certificato anche dai risultati nei concorsi internazionali, (come scrivevamo QUI e QUI).

 

Infine anche in questa edizione gli ospiti potranno postare su Instagram o Facebook una foto dell’evento taggando @Trentodoc. Gli scatti più belli, accompagnati dal nome dell’autore, andranno a comporre l’album visibile sulla pagina ufficiale Facebook di Trentodoc.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 agosto - 18:48

Un progetto nato circa un mese fa. Raffaele è partito ieri mattina da Torbole e ci metterà cinque giorni ad arrivare a Rimini facendo cinque tappe. Dove passa con la bici raccoglie la plastica abbandonata lungo la strada. "Dobbiamo far capire che il pianeta è la nostra casa"

18 agosto - 16:50

E' successo stamane verso le 5 nella stazione dei treni di Bolzano. Il macchinista, mentre stava compiendo i controlli prima della partenza, è stato attaccato senza motivo e preso a pugni. Caduto sul locomotore, ha ricevuto una prognosi di cinque giorni

18 agosto - 13:22

La deputata forzista da giorni chiede a Salvini di andare da Mattarella per farsi dare l'incarico di Premier. "Lui è il leader e con il centrodestra ha la maggioranza". Ma avverte: ''Il popolo è sconvolto da quello che sta accadendo, serve subito chiarezza"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato