Contenuto sponsorizzato

Tra integrazione e inclusione: sbarcano a Riva del Garda le storie de 'Il mondo in piazza'

In concomitanza con la giornata mondiale del rifugiato, sabato 22 giugno, al via la seconda tappa de 'Il mondo in piazza'. La rassegna nasce per affrontare il tema delle migrazioni, dall’accoglienza della diversità alla storia dell’emigrazione trentina. Noi de il Dolomiti seguiremo questo viaggio in tutte le sue tappe trentine

Di Tiziano Grottolo - 19 giugno 2019 - 13:52

RIVA DEL GARDA. In vista della giornata mondiale del rifugiato, il prossimo 22 giugno, andrà in scena al parco della Miralago di Riva la seconda tappa de 'Il mondo in piazza'. (NE PARLAVAMO QUI) Una rassegna, come spiegano gli organizzatori, nata per informare, conoscere e accogliere.

 

L'iniziativa è finanziata dalla Pat ed è organizzata da un team di associazioni, tra queste: associazione 46° Parallelo-Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo, Acav (Associazione Centro aiuti volontari), Atas onlus (Associazione trentina accoglienza stranieri), Uisp Trentino.

 

L'evento gardesano si inserisce in un progetto più ampio composto da otto tappe che tra l’estate e l’autunno sviscereranno il tema delle migrazioni, dall’accoglienza della diversità alla storia dell’emigrazione trentina, passando per lo spopolamento delle valli alpine a seguito dell’emigrazione.

 

Da mezzogiorno fino a sera, andranno in scena incontri e confronti, libri, fotografie, spettacoli, laboratori e giochi tutti dedicati al mondo all'accoglienza e al fenomeno delle migrazioni. In particolare dalle 12 sarà possibile visitare la mostra fotografica di Fabio Buciarelli, reporter pluripremiato che con i suoi scatti è riuscito a catturare il dramma della guerra in Libia. Nel pomeriggio spazio a giochi di strada e laboratori, per grandi e piccini, con gli operatori dell'Unione italiana sport per tutti e i volontari dell'associazione trentina accoglienza stranieri. Per gli amanti dello skateboard invece ci sarà Andrea Righi con il suo progetto 'Skateboarder Africa'.

Successivamente interverranno varie cooperative e associazioni impegnate nell'accoglienza come Atas, cooperativa Arcobaleno e Fondazione Comunità Solidale. Gli interventi saranno trasformati in un fumetto da Flavio -'Il Flaviatore'- Rosati.

 

Nel tardo pomeriggio spazio ai dibattiti con la presentazione del libro di Nicola Bonelli 'La soggettività del migrante lungo la frontiera Europa'. Mentre dalle 18:00 si parlerà del modello di accoglienza Ugandese e ci sarà anche spazio per uno spettacolo teatrale 'Eisbolé' a cura della compagnia teatrale Farm. Infine Raffaele Crocco, presidente dell'associazione 46º Parallelo, leggerà alcuni testi tratti dall'Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo. La giornata si concluderà in dolcezza con l'aperitivo offerto dall'associazione 'Sotto lo stesso cielo'. Gli organizzatori avvertono che in caso di maltempo l'evento sarà trasferito nella sala cinema della Comunità Alto Garda e Ledro in via Rosmini 5B.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 maggio - 13:06
Dalla  maestria del lavoro artigianale con la creazione e la decorazione di ceramiche con l'argilla bianca alla passione per il passato e alle [...]
Cronaca
14 maggio - 19:51
Nel suo ultimo blog l'ex rettore dell'Università di Trento riporta una serie di considerazioni sulla scelta di allungare la distanza tra la prima [...]
Società
15 maggio - 12:20
Ieri è stata consegnata l'opera di restauro della struttura palladiana alle autorità cittadine e dell'Ana: ''L’intervento iniziato alla fine [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato