Contenuto sponsorizzato

Dopo il coronavirus il Pergine Festival si reinventa e festeggia la 45esima edizione in una "doppia formula" a tema natura

Dal 19 luglio al 2 agosto, in scena la "Summer edition" che privilegia attività all’aria aperta: passeggiate, performance, installazioni, musica e proiezioni. In autunno - dal 26 al 31 ottobre - tornano invece gli spettacoli teatrali, per riprendere il cammino di sperimentazione e ricerca

Pubblicato il - 03 luglio 2020 - 17:28

PERGINE VALSUGANA. Il Festival più longevo del Trentino, il Pergine Festival, non si ferma, ma anzi reagisce all’emergenza Covid-19 reinventandosi in una doppia formula “stagionale” che approfondisce il rapporto con la natura proseguendo la riflessione sul senso di appartenenza. Dal 19 luglio al 2 agosto, la rassegna proporrà infatti attività all’aria aperta: passeggiate, performance, installazioni, musica e proiezioni. Dal 26 al 31 ottobre, torneranno invece gli spettacoli teatrali, per riprendere il cammino di sperimentazione e ricerca.

 

Nonostante l’emergenza sanitaria, l’associazione Pergine Spettacolo Aperto e la direttrice artistica Carla Esperanza Tommasini hanno continuato a lavorare per costruire un programma adatto alla situazione, ma in linea con gli standard artistici del Festival. Il risultato è una rassegna articolata in due momenti: una prima parte estiva, dal 19 luglio al 2 agosto, e una seconda autunnale tra il 28 e il 31 ottobre. Questa doppia edizione stagionale - estiva e autunnale - oltre a rispondere alle necessità del periodo, si incastra perfettamente nella riflessione proposta dal 45° Pergine Festival, che prosegue il percorso avviato nel 2018 sul senso di appartenenza, spostando però lo sguardo sul rapporto con la natura e con l’ambiente. 

 

Mai come ora, la forza della natura sembra travolgere e sopraffare l’uomo, minuscola creatura in un pianeta diventato improvvisamente inospitale; mai come ora, la potenza della natura ci ha travolto a livello globale, insegnandoci che la catastrofe può assumere dimensioni molto variabili. E ancora: "Abbiamo riadattato il Festival alle circostanze, trasformandolo e ridimensionandolo in un percorso di eventi diffusi tra l’estate e l’autunno, cercando di trasformare la necessità in virtù. Abbiamo colto l’occasione, soprattutto nell’edizione estiva, per inoltrarci in zone limitrofe alla città di Pergine, oltre ai consueti spazi del centro storico, spingendoci in luoghi poco frequentati per permettere al nostro pubblico un’immersione nella natura".

 

L’estate si concentrerà infatti su eventi all’aperto e spettacoli o performance che sperimentano diversi formati e linguaggi artistici, destinati ad un pubblico ridotto per un’esperienza più intima ed immersiva in luoghi poco frequentati come il Colle del Tegazzo, il Parco Tre Castagni e i piccoli laghi del perginese. La proposta è suddivisa in tre sezioni - "Scena contemporanea", "Walkabouts" e "This is (also) a music festival" - attraverso le quali si articola il programma. In autunno invece tornerà la programmazione più legata agli spazi teatrali, con alcuni progetti originali site-specific di performance per pochi spettatori alla volta.

 

Pergine Festival crede nel valore della cultura come bene comune fruibile da tutti e tutte. Per questo dal 2012 propone "No limits", il progetto che garantisce accesso e inclusione alle persone con disabilità fisiche e sensoriali. Il Festival - che da quest’anno si avvale della collaborazione dell’associazione Fedora, realtà specializzata in accessibility management - mette a disposizione tanti servizi, come il trasporto dedicato, la mappatura degli spazi, le sottotitolazioni, le traduzioni in Lis - Lingua dei segni italiana, le audio-introduzioni e le audiodescrizioni live, oltre alla formazione di volontari direttamente impegnati nelle attività del progetto.

 

Per questa edizione estiva, sono due i progetti resi completamente accessibili ad un pubblico con disabilità: il Museo dell’Empatia, visitabile dal 31 luglio al 2 agosto al Parco Tre Castagni, e la performance itinerante Alberi Maestri, in programma l’1 e il 2 agosto nella stessa location.

 

Qui di seguito il programma estivo nel dettaglio:

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 07 agosto 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 agosto - 16:27

Una delle conseguenze del lockdown è stato l'inevitabile allungamento dei tempi delle liste di attesa, in particolare per quelle prestazioni per le quali non è stato possibile ricorrere alla telemedicina. Oggi la Giunta provinciale ha dato mandato all'Apss di coinvolgere e responsabilizzare le strutture private accreditate e convenzionate con il servizio sanitario provinciale per contenere i tempi massimi di attesa delle visite

07 agosto - 17:43

Il Trentino sale a 5.614 casi e resta a 470 decessi da inizio epidemia. Sono 5 i pazienti con Covid-19 nel reparto di malattie infettive. Sono stati analizzati nelle ultime 24 ore 1.252 tamponi

07 agosto - 18:21

L'allerta è scattata in val di Fassa. La 14enne stava percorrendo la pista ciclabile a Moena, ma ha perso il controllo della bici nel tratto in discesa all'altezza della caserma della polizia. In azione la macchina dei soccorsi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato