Contenuto sponsorizzato

Lutto nel mondo della musica trentina, addio a Gisella Ferrarin. Il compagno Roberto: ''Conservo gelosamente ogni singolo momento passato con lei''

Innamorata della musica e del canto, era docente alla scuola Il Pentagramma di Tesero. Tantissimi i progetti portati avanti in questi anni e in ogni sua esibizione sapeva trasmettere la sua immensa passione

Foto di Edoardo Tomasi
Pubblicato il - 19 giugno 2020 - 08:01

TRENTO. Il mondo della musica trentino piangere la cantante Gisella Ferrarin. Da molti anni in Trentino dove si è trasferita per stare assieme al suo compagno, Roberto Gorgazzini, avvocato e musicista. Malata da qualche tempo, la voce di Gisella si è spenta ieri mattina.

 

Bergamasca di origine e innamorata della musica e del canto, è riuscita in questi anni a portare avanti importanti progetti. Tra le sue tante qualità quella di saper trasmettere questa passione e lo dimostrava in ogni sue esibizione.

 

La sua giovinezza l'ha trascorsa nel veronese ma la sua bravura è stata conosciuta in tutta Europa e non solo.

 

Gisella mi ha lasciato qui da solo per andare ad un livello superiore” ha scritto in un messaggio su Facebook il compagno Roberto. “Saranno felici di vederla arrivare con il suo sorriso avvolgente e rassicurante. Io conservo gelosamente ogni singolo momento passato con lei in questi ultimi quindici anni. Anni vissuti molto intensamente e con inesauribile energia e amore. Abbiamo fatto di tutto senza tregua, quasi come se inconsapevolmente avessimo saputo che il tempo che ci era concesso di stare assieme non sarebbe stato lunghissimo. Abbiamo gustato assieme piccole e grandi cose vissute sempre assieme. Io sicuramente con Gisella sono diventato un uomo migliore, ne sono certo. Abbiamo condiviso visceralmente l’amore per la musica; migliaia di chilometri macinati assieme per andare a suonare o per ascoltare i concerti, preparare i repertori e gli arrangiamenti. Appena svegli in pigiama a provare un brano che ci era venuto in mente la sera prima. Io e lei abbiamo avuto questo privilegio raro. Ci siamo incontrati e abbiamo camminato assieme. Gisy mi ha sempre detto quanto le piaceva essere accompagnata da me ... l’ho accompagnata anche questa mattina. Cara Gisellina adesso 'ho un sassolino nella scarpa ... che mi fa tanto tanto male' la canto io”.

 

Tanti i messaggi di cordoglio e tra questi anche quello della scuola Il Pentagramma di Tesero dove Gisella era docente: “Il tuo entusiasmo, la tua energia, la tua passione e la forza delle tue idee e dei tuoi progetti sono entrati tra le mura della nostra scuola improvvisamente come un tornado. Ora non ci sei più, ma questo tornado continuerà a scuotere la nostra anima e la tua voce continuerà a risuonare tra di noi come se tu non fossi mai partita. Per sempre... Riposa in pace”.

 

L'ultimo saluto si terrà domani, sabato 20 giugno alle ore 9, presso il Cimitero di Trento.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
14 June - 11:40
Sono 152 milioni, secondo le stime dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro, i bambini tra i 5 e i 17 anni vittime del lavoro minorile. In [...]
Cronaca
14 June - 11:22
Un morto e un ferito sul versante valtellinese del Gran Zebrù: due alpinisti sono rimasti coinvolti in un incidente a 3mila metri di quota. Dopo [...]
Cronaca
14 June - 11:02
La giovane si scusa per il video che ha già tolto dal suo profilo. "Non voleva essere assolutamente un'offesa al monumento a Battisti e nemmeno [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato