Contenuto sponsorizzato

Riapre il Castello di Avio, record di visite nel 2019 e boom di turisti +50%: “Importanti ricadute economiche”

Dopo la pausa invernale, venerdì 28 febbraio riaprono le porte del Castello di Avio: “Grazie al bene del Fai le presenze turistiche sono salite del 50%, una crescita che incide anche su esercizi commerciali, ristoranti e strutture ricettive del territorio”

Di Tiziano Grottolo - 09 febbraio 2020 - 13:39

AVIO. Il Castello si lascia alle spalle uno strepitoso 2019 che ha fatto registrare il record di visitatori nei quarant’anni di apertura, una cifra che ha raggiunto le 34.775 presenza, senza contare gli eventi da “tutto esaurito”: dal Natale al Castello (6.800 visitatori) ad “Una visita da brivido” in occasione di Halloween (3.300 visitatori). Una crescita che ha inciso anche su esercizi commerciali, ristoranti e strutture ricettive del territorio e in particolar modo dal Comune di Avio che grazie alla crescita del Castello vede nel 2019 un aumento di presenze turistiche del 50% con importanti ricadute economiche.

 

Quella che sta per aprire i battenti sarà una stagione ricca di appuntamenti e novità: dopo il successo dell’anno scorso, le visite guidate della prima domenica del mese verranno raddoppiate diventando disponibili anche per la terza domenica del mese con due appuntamenti, alle 11 e alle 15. In questo modo sarà possibile visitare il Castello accompagnati da una guida speciale, una restauratrice che oltre a narrare l’evoluzione architettonica del maniero porrà attenzione sugli affreschi, la loro realizzazione e conservazione. 

 

Tra mostre-mercato, eventi serali e intere giornate dedicate alle famiglie, uno dei target principali tra i visitatori del maniero, le giornate-evento fra marzo a novembre saranno ben 40, numero che sale a 55 se si contano le domeniche con visite guidate. I tre mercatini del Castello, l’enogastronomico del 2 giugno, del libro usato di settembre e il mercatino natalizio del “Natale al Castello”, vedranno la novità di Herbarium, una delle scommesse di questa stagione, quando, domenica 17 maggio, andrà in scena una mostra-mercato di piante officinali e fiori che farà da cornice a speciali visite guidate, laboratori didattici per bambini e conferenze sul tema.

 

Tra i partner dell’evento, oltre il “Marchio del Baldo”, “Baldensis” e “Slow Food Valle dell’Adige e Alto Garda” ci sarà il Parco Naturale Locale Monte Baldo con cui il Castello di Avio ha realizzato un secondo importante progetto: una caccia al tesoro per adulti che si affiancherà al già rodato “percorso-gioco per bambini”, ovvero un percorso che inizia dentro le mura ma che terminerà negli spazi attorno al maniero, una caccia al tesoro a tema ambientale alla scoperta della flora che circonda il Castello.

 

Tornano le Sere Fai d’Estate, le aperture serali straordinarie, con 11 aperture oltre il classico orario del Castello tra giugno e settembre con spettacoli musicali, visite guidate in notturna e speciali cene a palazzo. A completare il calendario estivo saranno la Notte di San Lorenzo (sabato 8 agosto), la Cena Medievale (sabato 22 agosto) e la novità del Ferragosto al Castello: pic-nic, giochi e animazioni a tema medievale per bambini fino alle 18, mentre alla sera la nostra Locanda proporrà una grigliata con vista sulla Bassa Vallagarina. 

 

La collaborazione tra il Castello e la sua Locanda al Castello vede tra le novità 2020 il progetto di A tavola con il FAI: tre appuntamenti all’anno dove il visitatore potrà conoscere altrettanti Beni Fai italiani presentati dal direttore di riferimento durante una cena che ripercorrerà le specialità enogastronomiche di quella regione. Restano punti saldi del calendario 2020 i due week-end destinati alle Giornate Fai di Primavera (21-22 marzo) e alle Giornate Fai d'Autunno (17-18 ottobre), con ingresso a contributo libero e visite guidate per tutta la durata delle manifestazioni.

 

Se nella primavera giocano un ruolo di rilievo i cosiddetti “Ponti di Primavera” con la Pasquetta al Castello (13 aprile) e i Pic-nic al Castello del 25 aprile e 1 maggio, con la novità delle visite guidate ad orario fisso della domenica di Pasqua, nel periodo autunnale trovano spazio nel programma attività rodate e di grande interesse: l’Estate di San Martino dell’8 novembre, l’Aspettando il Natale con il Fai e gli eventi previsti in occasione di Halloween: visto il successo del 2019 quest’anno il Castello raddoppierà le iniziative su due intere giornate-evento (24-25 ottobre).

 

Il tutto grazie anche alla preziosa collaborazione con la Cooperativa Bellesini scs di Trento, che lavora con il Fai dal gennaio dello scorso anno e che segue le attività didattiche anche per la stagione 2020, sulla base di uno specifico progetto appositamente dedicato con particolare attenzione ai bambini e alle famiglie. Cambiano gli spazi tra i terrazzamenti del maniero: un nuovo giardino ricavato nel vecchio vigneto diventerà spazio per la lettura e il relax con la magica vista che si gode dalle mura del Castello, in più, cento nuove “barbatelle” di Enantio arricchiranno il vigneto già presente a ribadire l’importanza del legame con il territorio e la Cantina Sociale di Avio, partner dell’iniziativa.

 

La novità più attesa del 2020 è però il completamento di un progetto iniziato nel 2019 e che vedrà la luce tra la fine di marzo e i primi giorni di aprile: dalla collaborazione con Exquisita, e grazie all’estro di Walter Tomio, il Castello di Avio avrà la propria pralina. Una ricetta che teniamo ancora segreta ma che vedrà il cioccolato dialogare con il territorio e un ingrediente speciale legato alla storia del maniero aviense. L’appuntamento è quindi per la riapertura di venerdì 28 febbraio (orario 10.00-18.00) e per un week-end che si chiuderà con le visite guidate ad orario fisso di domenica 1 marzo. Entro le prime settimane di marzo sarà invece completamente accessibile il nuovo sentiero di accesso al Castello realizzato dal servizio Sova con il contributo di Provincia e Comune di Avio.

 

Alla conferenza stampa per il lancio della riapertura del Castello erano presenti (nella foto in copertina da destra a sinistra): Alessandro Armani (Responsabile della Gestione Operativa del FAI-Castello di Avio), Roberto Festi (Presidente Cooperativa Bellesini), Franco Franchini (Assessore Turismo Comune di Avio), Federico Secchi (Sindaco di Avio), Giulio Prosser (Presidente Apt Rovereto e Vallagarina) e Michele Civettini (titolare della Locanda al Castello di Avio).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 ottobre - 20:05

Ci sono 44 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 79 positivi a fronte dell'analisi di 1.521 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 5,2%

19 ottobre - 19:53

Mentre ci sono oltre 170 lavoratori che scioperano e lottano per i loro diritti, in consiglio provinciale l'assessore competente ha fatto il punto sulla loro situazione spiegando: ''E’ chiaro che non è intenzione della Pat assecondare decisioni che impattano negativamente sulle condizioni di benessere dei lavoratori, che sono i nostri lavoratori trentini, ma non possiamo però ignorare le istanze che vengono dal tessuto produttivo''. Per il segretario della Cgil ''Fugatti abbandona i lavoratori al proprio destino''

19 ottobre - 17:44

Sono stati analizzati 1.521 tamponi, 79 i test positivi nelle ultime 24 ore. Il rapporto contagi/tamponi si attesa a 5,2%. Ci sono 6 classi in più in isolamento a causa dell'epidemia Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato